Rapporti a Distanza: Regole ed Esperienze

 

Erasmus, viaggi o esperienze all’estero sono ottime occasioni per conoscere persone nuove e spesso capita che, se il soggiorno non è che di pochi giorni, si inizino frequentazioni in ambito femminile, ma non solo, visto che tante ci leggono. Ciò può portare piacevoli sorprese, ma presto o tardi per voi o il vostro partner arriva il momento del rientro o comunque, della fine del soggiorno nel posto ove vi siete conosciuti.

Grande problema. Nella stragrande maggioranza dei casi qui si chiude tutto. Si trattava di poco più di flirt e va bene così. Nel peggiore (o migliore, punti di vista) dei casi avrete aperto una finestra su donne o uomini di culture o Paesi magari anche molto differenti dal vostro. E ciò non potrà farvi che bene.

Ma ci sono casi, minoritari, ma assai importanti, dove davvero da entrambe le parti si fa fatica a credere che sia stato tutto un gioco o poco più. E allora si prova a continuare nonostante le centinaia talvolta migliaia di chilometri che ci separano dal nostro partner, iniziando un rapporto che ricade sotto la nomea dei rapporti a distanza.

Diciamo subito una cosa: se per voi la gelosia è componente importante del rapporto a due, lasciate perdere. Non provate nemmeno.

Sappiate che sarebbe una sofferenza immane, per voi, e parlo soprattutto alle maniache/maniaci del controllo. Il disastro è praticamente assicurato, mettetevelo in testa: la gelosia, il dubbio, non ha posto nei rapporti a distanza. Semplicemente perché, se ad esempio voi vivete a Roma e lei a Helsinki, lei o voi, potrete fare qualunque cosa. E non è per tutti. Soprattutto nell’era dei social.

E, per evitare equivoci, se siete parte di quelle persone che vogliono o davvero hanno bisogno, talvolta fisico di sentire sempre o almeno spesso il partner vicino, anche qui lasciate perdere. Perché soffrireste tanto. E per nulla, visto che a un certo punto dovrete chiudere il tutto perché non ce la fareste più. Anche qui disastro assicurato.

Ora che abbiamo stabilito i rapporti a distanza non sono per tutti, iniziamo col dire che se con il vostro partner riuscite a trovare una quadra per non far finire tutto con la separazione fisica sappiate che starete vivendo qualcosa di importante. Pare scontato, ma l’amore a distanza è forte, deve esserlo.

Partiamo quindi con una buona notizia: siete riusciti a stabilire un rapporto forte, con una persona cresciuta in un contesto diverso dal vostro, abituata magari a volere e stimare cose diverse da quelle alle quali siete abituati voi. E, cosa certo non secondaria, avete trovato una persona che condivide questo ed è pronta a sacrificarsi (o almeno inizialmente ne accetta l’idea) per non far finire quello che avete iniziato. E beh, già qui ci sarebbe da brindare, ma non appena i chilometri iniziano ad essere tanti, vi servirà tanta forza, credetemi.

I rapporti a distanza non sono per i deboli o per chi vive le relazioni in maniera superficiale. Per almeno tre motivi:

 

  1. LA GELOSIA NON HA POSTO nelle relazioni a distanza. Come accennato non è per tutti! Questo richiede ad entrambi di essere persone di grande indipendenza e forza, capaci di buttare a mare ogni pensiero negativo o di gelosia e di costruire un sentimento con cui sostituirlo: la fiducia. Componente davvero indispensabile in rapporto a distanza, che ovviamente dovrà essere bilaterale. State attenti a fare furbate, potreste perdere la fiducia di una persona e un rapporto importante e ricordate che i social sono molto pericolosi in quest’epoca.
  2. USATE LA FANTASIA. Niente cose strane, ma in rapporti tanto anomali, le relazioni a distanza, che rischiano di morire di fame talvolta bisogna dare una scossa. A volte la solitudine peserà molto, ma invece di deprimervi, applicatevi e fate una sorpresa, perché è molto probabile che il vostro partner stia provando le stesse cose. Sfruttate i suoi parenti o amici, se avete avuto l’accortezza di portarli dalla vostra. Provate poi a fare la medesima cosa nello stesso momento, la tecnologia ci aiuta tanto. Oppure organizzate un fine settimana in qualche località che voi sapete il vostro partner gradisca, magari a metà strada. Ovviamente tutto a sorpresa. Insomma se volete chance di sopravvivere il vostro partner dovrà percepire il vostro rapporto come speciale e unico. State molto attenti a tutto quello che dice e fa, le informazioni che vi darà inconsapevolmente saranno utili per le iniziative future.
  3. LA FINE DEL TUNNEL Anche se entrambi foste persone particolarmente mature ed autonome, bisogna porre un limite ad una relazione di questo tipo, alla lunga ci si logora. Insomma serve un progetto dove vi riuniate. E un limite di tempo. Questo darà un duplice vantaggio: in primo luogo capirete quanto è importante la relazione per il vostro partner. In secondo luogo vedrete la fine di un rapporto che, anche nel migliore dei casi, è parecchio complesso, e ciò vi aiuterà a sentirne di meno il peso. Nel frattempo mettete subito in agenda la prossima volta che vi vedrete. Anche questo aiuta tanto.

 

Le relazioni a distanza non sono per tutti, ormai anche chi non le ha mai vissute dovrebbe averlo capito, ma chi riesce a superare le grandi difficoltà che queste pongono spesso si trova in mano delle gemme rare. Relazioni davvero forti che hanno conosciuto la difficoltà della lontananza, della solitudine (ma non solo) e sono sopravvissute, spesso per periodi lunghi. Insomma sta scritto che chi semina nelle lacrime raccoglierà con gioia. E speriamo sia così.

 

P.S. Ah giusto, a questo punto vorrete sapere com’è finita… Trovo che sia una domanda giusta: viviamo assieme e abbiamo un bimbo bellissimo di pochi mesi.

 

 

Un abbraccio,
Lo Staff di IN Attraction

 

Commenti

commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti GRATUITAMENTE alla Nostra Newsletter per Avere l’Accesso Esclusivo a News, Iniziative ed Eventi Privati.