Indice

Guida agli Shit Test: Cosa Sono e Come Superarli.

 

Quante volte ti sarà capitato di trovarti davanti ad una situazione in cui la ragazza che approcci ti mette davanti dei paletti? Questi ostacoli possono scoraggiarti e sembrare insormontabili.

Possono presentarsi sotto forma di una risposta secca e pungente, una domanda sarcastica, un commento acido gettato lì senza remora alcuna. Oppure soltanto una smorfia che esprime contemporaneamente noia e disprezzo per il tuo approccio.

Ebbene, probabilmente anche tu avrai avuto voglia in quei momenti di mandare al diavolo la ragazza in questione. E magari te ne sarai andato con la coda in mezzo alle gambe dai tuoi amici, deluso e amareggiato. “Maledetti shit-test!” – avrai esclamato.

Ma chi sono questi semi sconosciuti?

Perché esistono e per quale motivo finora ti hanno causato così tante difficoltà?

Ma, soprattutto, come tenervi testa?

Cominciamo col definire a grandi linee cos’è uno shit test.

Uno shit test, lo ripeto, può essere inteso come una battuta sarcastica, un commento destabilizzante, una provocazione…

Tendenzialmente sarà il risultato di un meccanismo inconscio, presente in tutte le donne, utile a testare l’uomo che si pone loro di fronte. Ora, prima di addentrarci nella spiegazione dei vari shit test che potreste incontrare, voglio che sia chiara una cosa: non esistono una o più risposte magiche. Non esistono delle comodissime pillole pronte per l’uso con effetto rapido ed assicurato.

Assolutamente no!

Questo perché la risposta che potrei dare io ad una ragazza fa parte del mio bagaglio d’esperienza, è radicata nel mio carattere. E’ perfettamente naturale e coerente con la mia personalità. La stessa semplicissima frase, recitata a pappagallo da un altro ragazzo, potrebbe non sortire lo stesso effetto. Anzi: alla frustrazione del non esser riuscito nell’approccio si aggiungerebbe anche un certo risentimento nei confronti di chi gli ha “venduto” la frase magica.

Per non parlare poi dello spreco di energie e tempo che avresti nel tentativo maldestro di voler riuscire a condensare tutti gli shit test in una sorta di tabella riassuntiva. Con magari l’assurda idea di associarci accanto la risposta prodigiosa da imparare a memoria per poi sfoderarla nel momento del bisogno.

Nulla di più sbagliato, a mio modo di vedere.

Se cerchi di incasellare il possibile botta e risposta che potresti avere con una ragazza in uno scarno elenco, stai distogliendo il tuo focus da ciò che realmente è importante per te.

E cioè la Psicologia di fondo che presenta uno shit test e il tuo solido Frame che deve essere alla base di una qualsiasi interazione tu voglia avere.

Vediamo quindi nel dettaglio questi due concetti (argomento approfondito nel nostro corso di seduzione) per poi passare ad una divertente rassegna di alcuni shit test che sono capitati nel corso della mia esperienza. Illustrerò alcune delle possibili risposte efficaci che potrebbero essere date.

 

1) Psicologia di fondo

Non scopriamo certo l’acqua calda se affermo che le donne sono programmate fin dall’età preistorica per selezionare uomini con il patrimonio genetico migliore e con determinate caratteristiche. Queste devono garantire: sopravvivenza della specie, protezione fisica e cura della propria prole. In effetti è vero che alcune delle prerogative che le donne cercavano anticamente nell’uomo sarebbero oggi del tutto irrilevanti. Forza fisica utile per la caccia, capacità di proteggere la tribù e il territorio da minacce esterne, ecc non sono concretamente utili nella società odierna. Ma è pur vero che la bussola selezionatrice di una donna è ancora attiva. La troviamo sempre orientata verso prerogative che indicano status e capacità di procacciare risorse1 (leadership, dominanza, competenze sociali, sicurezza di sé, carisma, ambizione, etc.).

Dunque, indipendentemente dal fatto che un test fuoriesca consapevolmente o meno dalla bocca di una donna, il meccanismo è lo stesso. La selezione che inconsciamente si attiva cerca una risposta alle seguenti domande:

“Cos’ha quest’uomo da offrirmi rispetto agli altri che prima di lui ci hanno provato con me?

È un tipo che ha uno scopo nella vita o ha un bisogno impellente di affetto e la sua unica fonte di felicità sarebbe una relazione con me?

Ha una personalità forte e determinata che saprà guidare la relazione o è prevalentemente passivo e si fa trascinare dal corso degli eventi?”

E via dicendo.

Se le risposte a queste domande sono insoddisfacenti ecco che il cervello e le sensazioni della ragazza non impiegheranno molto a suggerirle:

 “Ci dispiace! Quest’uomo non rappresenta un potenziale partner”.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




Quando, dopo esserti avvicinato a una ragazza, lei ti borbotta qualcosa del tipo: “ti sei impegnato davvero tanto per questa frase d’approccio vero?!” in realtà ti sta concedendo la possibilità di mostrarle di che pasta sei fatto.

Vuole capire, attraverso una semplicissima provocazione, se è il caso di continuare la conversazione o se è riuscita a spiazzarti. In questo caso l’inevitabile conseguenza sarà di spegnere ogni suo ormone e la scintilla del suo interesse. Perciò, d’ora in poi, sappi che i suoi sono solo tentativi più o meno istintivi del suo meccanismo di selezione. Si tratta di uno strumento radicato nel comportamento della donna. Esso agisce automaticamente e la preserva dall’investire inutilmente il suo tempo e le sue emozioni.

 

2) Il tuo Frame

Chiarito brevemente la motivazione psicologica alla base degli shit test di una donna vediamo ora perché invece è così importante il tuo FRAME.
Ora, non mi dilungo più di tanto, ma il FRAME potresti definirlo come la tua struttura di credenze e pensieri. Essi stanno alla base di una tua qualsiasi azione, di un qualsiasi approccio con una ragazza. Esiste una tecnica si chiama Reframe e richiede approfondimenti ad un livello ulteriore che abbiamo trattato qui, che consente di cambiare totalmente la “cornice” della situazione.

Avere un FRAME solido, positivo e ben articolato è fondamentale. Ti porterà inesorabilmente ad affrontare gli shit test (ma anche l’intera seduzione in generale) con una notevole tranquillità e serenità d’animo.

Dunque, ora sei consapevole di come agisce la psicologia di fondo di uno shit test. Ecco un chiaro esempio di frame utile:

“Mi sento energico e pronto a condividere momenti piacevoli con quella ragazza che approccerò. Se tenterà di stuzzicarmi, provocarmi o di destabilizzarmi. Ci sarà parecchio da divertirsi: in fondo è solo la sua natura all’opera.”

“Se dovesse respingermi o mostrarsi fredda oltremodo sarò comunque soddisfatto per aver provato a regalarle un po’ della mia compagnia ed elegantemente mi congederò da lei”.

E questo è un punto fondamentale.

Mai farne una questione personale: vi capiteranno infatti, molto più spesso di quanto immaginiate, donne che potrebbero allontanarvi. E i motivi potrebbero essere i più disparati: problemi al lavoro, una litigata improvvisa con un’amica, un repentino sbalzo umorale…

Sono umane anche loro e hanno tutto il diritto di avere i loro momenti no e di reagire nel modo che più ritengono opportuno nelle giornate con la luna storta.
Il tuo compito è quello di raggiungere la tanto agognata imperturbabilità di cui parlava Epicuro. Non farti assolutamente condizionare dai mille stati emotivi di una donna che potrebbero cercare di intaccare il tuo frame e la tua personale prospettiva.

Ti occorre sganciarti dal bisogno di una sua repentina approvazione. Devi sentirti responsabile solo delle tue azioni, senza farti assolutamente trascinare dal turbinio del suo stato emotivo cangiante2.

Il problema infatti non è tuo, è suo!

Occorre imparare a lasciare gli altri al di fuori di noi, per non attribuire il disagio che proviamo agli altri ed essere consapevoli che esso dipende solo da noi.

Conoscere quindi delle tecniche può essere utile ma non sufficiente.

Bisogna capire che se l’altra persona è presuntuosa, impositiva, aggressiva, arrogante e così via, lei è libera di comportarsi come meglio crede. Ma questo non ti deve consumare nel tentativo di cambiarla o nella speranza di ricevere una risposta che soddisfi le tue aspettative. Non ostinarti a cambiare le situazioni o le persone con cui interagisci. Sforzati invece di cambiare le tue credenze interiori. In questo modo ridurrai da solo il tuo disagio interiore e sarai il solo e vero padrone delle tue sensazioni e di come scegli di sentirti.

 

3) Esempi di shit-test e modalità di risposta

D’altro canto, peccheremmo di presunzione se pensassimo di poter piacere immediatamente a tutte per il sol fatto di aver risposto in modo efficace ai suoi shit test. Però nulla ti vieta di considerare comunque un ampio ventaglio di ipotesi in cui potresti incappare e fare pratica su di esse al solo scopo di essere più sciolto e disinvolto. Questo ci tengo a ribadirlo, sempre senza avere la pretesa di poter avere la risposta pronta ad ogni sua possibile provocazione. Dovrai tenere invece in considerazione che lo stai facendo perché la cosa diverte te in primis e non devi assolutamente dimostrare nulla a nessuno.

Questo deve essere cristallino in te!

Ad ogni modo… Mentre provi ad avvicinarla mentre siete entrambi in fila per prendere un drink in discoteca:

Lei: “Non mi interessa, grazie, ciao”;
Io: “In realtà volevo mostrarti un set di pentole in offerta con fondo in ceramica…donna di poca fede”
(risposi così in una discoteca di Roma. La ragazza incominciò a ridere e incominciammo una strana, ma divertente conversazione sulle pubblicità tv. E tutto partì proprio dalla mia risposta al suo shit test).

Oppure ancora… Stessa situazione della precedente:

Lei: “Non mi interessa, grazie, ciao”
Io: “Nah, hai ragione questo posto è una noia, dovremmo dirgliene quattro al dj!” (con un sorrisetto furbo alla fine).

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




Oppure:

Io: “ok, ora peró dimmelo in spagnolo; e ti avverto, non te la caverai mettendo semplicemente una S alla fine!”

Usa la fantasia, divertiti.

Quest’ultime mi sono venute così di getto, perché è così che dev’essere in quelle situazioni.

Voglio darti ora, in base alla mia esperienza sul campo, un consiglio prezioso. Sono sicuro ti tornerà molto utile: ho notato che se riesci a deviare il test ridendo insieme a lei è molto più efficace rispetto al cercare uno scontro con la sua risposta. Ciò potrebbe portare ad un nulla di fatto perché lei potrebbe irrigidirsi o capire che sei stato ferito nell’orgoglio.

Parole chiave: divertimento e fantasia!

Con l’esercizio poi ho imparato che il sarcasmo come risposta non è una soluzione ottimale. Questo perché comunica a lei una leggerissima insicurezza. E’ come se ti avesse comunque destabilizzato e tu volessi rincarare la dose non per puro divertimento (il che invece andrebbe benissimo), ma per rispedire al mittente un po’ del risentimento causato dal suo shit test.

Tradotto: “Bella stronza! La tua provocazione mi ha offeso parecchio e mi ha fatto innervosire. Ho intenzione di gettarti addosso un po’ della tua stessa merda che mi hai appena buttato così da consolare il mio ego ferito!”.

Nulla di più controproducente.

Il mio certamente non vuole essere un vademecum universale. Piuttosto vuole essere un invito a prendere sempre tutto con leggerezza, come un gioco. Rabbia e rancore potrebbero infatti facilmente trasparire dal tuo paraverbale e dal tuo body language – oltre che dalla scelta delle tue parole. Lei impiegherebbe meno di due secondi a fiutarlo e decifrare il tuo vero stato d’animo.

Quindi intanto suggerirei che in genere, come frame, dovresti usare un atteggiamento ironico.

Quindi, una breve sottigliezza: ironia sì, sarcasmo no.

Fai pratica sugli shit test spesso e anche con i tuoi amici che si interessano come te di seduzione. Lui interpreta la donna e tu devi rispondere a tono, poi vi invertite e immaginate gli scenari più duri possibili.

Attenzione però: questo esercizio continuo che andresti a praticare serve solo come preparazione alla giusta forma mentis ed è utile per prendere confidenza con queste dinamiche. Le risposte che darai durante l’esercizio (da solo o con un tuo amico) le potrai scrivere infatti per puro divertimento o se le hai trovate particolarmente efficaci e soddisfacenti.

Ma non dovrai mai assolutamente utilizzarle come rigido formulario da richiamare in un approccio reale.

Nel tentativo infatti di ricordarle meccanicamente rischieresti di andare incontro ad un fenomeno che prende il nome di “conscia autocritica”. Maxwell Maltz lo spiega perfettamente nel suo libro3

Nel linguaggio medico è conosciuto anche come “tremito dello scopo”. Rappresenta quel fenomeno in base al quale le persone che in situazioni di rilassamento riescono perfettamente in un’attività, messe di fronte ad uno scopo determinato. Incontrano invece difficoltà nel portare a termine la medesima attività se in presenza di estranei. Si lasciano condizionare da uno sforzo eccessivo, assumendo infatti un atteggiamento ancora più prudente per evitare errori o fallimenti.

Ecco perché io ti consiglio di esercitarti e di preparati sull’argomento come se da un momento all’altro dovessi essere chiamato a metterti in gioco. Poi, quando ti troverai nella situazione reale di fronte ad una ragazza, dimenticati di ogni ulteriore preoccupazione e fidati del tuo istinto e della tua spontaneità.

Dovrai comportarti un po’come se visualizzassi in anteprima una serie di scenari che potrebbero verificarsi nella vita di tutti i giorni. Poi, divertendoti, cercherai delle spassose e ed efficaci contromisure che verosimilmente utilizzeresti nell’interazione reale corrispondente. Questo esercizio, unito ad una pratica costante sul campo, oltre a desensibilizzarti dalla problematica in sé mette in moto un processo di consolidamento delle competenze acquisite.

In questo modo, con il tempo, quel semplice esercizio fatto così per gioco diventa parte integrante della tua personalità. Così facendo il tuo modo di rispondere ad uno shit test assumerà la giusta naturalezza e spontaneità.

 

In generale comunque, per cominciare, ti do qualche linea guida. Davanti ad uno shit test potresti:

1) Ignorare il test:

Girarti dall’altra parte come per cercare qualcuno o qualcosa. Poi riprendere come nulla fosse o assumere qualsiasi altro comportamento atto a non dare una risposta esplicita al suo test.
Lei: “Sembri ansioso di conoscere qualche ragazza questa sera”;
-Tu potresti semplicemente sogghignare sotto i baffi. Potresti ridere magari con qualche amico che è vicino a te. O semplicemente guardarla un po’ perplesso come a dire: “Ma la pensi sul serio questa cazzata che hai appena detto?” e continuare come se nulla fosse.

Tuttavia, bypassare il test, eludendolo, sarà un buon espediente all’inizio e sarà una freccia vincente al tuo arco quando farai pratica. L’altra faccia della medaglia però sta nel fatto che un test ignorato è un test che inesorabilmente ti si presenterà più in là nel tempo. Quindi tieniti pronto perché quando meno te l’aspetti lei potrebbe rigiocarsi la carta shit test.

2) Ironia:

Rispondere con umorismo sincero, facendo intendere che il suo shit test non ti ha per nulla turbato ma anzi… ti ha persino divertito.

-Lei: “sono fidanzata”;
-Tu: “lunga vita al re”;
-Lei: “… e che cazzo c’entra?” ;
-Tu: “E che ne so, hai cominciato tu col gioco DIRE COSE SENZA SENSO!” Occhio qui a non far trasparire il benché minimo segno di sarcasmo pungente, sintomo di risentimento.

3) Assecondi il test (il mio preferito):

con questa tecnica prendi qualsiasi cosa che lei ti dica come un aggancio per una storia, un gioco di ruolo, una situazione divertente in cui voi due siete i protagonisti.

La parola chiave qui è il “NOI” piuttosto che un deleterio “IO contro di TE”. Facciamo qualche esempio:
-Lei: “Sono fidanzata“;
-Tu: “Si tesoro, scusa il ritardo ma c’era un traffico pauroso sulla circonvallazione”;
-O ancora Tu: “Non me lo ricordare tesoro! combatto tutti i giorni per convivere con la tua pessima cucina!“.
Questa è una tecnica potentissima per tre motivi:

a) dimostra personalità e spirito creativo;

b) presume che fra di voi ci sia già una certa confidenza, dandola quasi per scontata;

c) se lei accetta il gioco di ruolo che avrai impostato sei a cavallo: si instaurerà fin da subito un certo feeling e complicità tra di voi, e lei ne sarà molto divertita.

Questa è insomma una linea guida per capire ed affrontare al meglio gli shit-test che affronterai. Ti lascio ora con due scenari pratici realmente accadutimi (uno semplice, l’altro con un gradiente di difficoltà maggiore), così da cominciare ad esercitarti su di essi.

A) Scenario semplice: Festa in spiaggia a ferragosto. Mi avvicino per ballare con una ragazza che conoscevo solo di vista e che sapevo fosse due anni più grande. Mi avvicino, incomincio a ballare con lei e mi dice con un sorrisetto e l’aria un po’ da snob: “Ehi, che credi di fare! Sei troppo piccolo per me”.

Tu come avresti risposto?

Sbizzarrisciti con il tuo estro e la fantasia.

B) Scenario difficile: Festa di laurea di un mio amico, in discoteca. Mi avvicino al bancone per ordinarmi un mojito. Subito alla mia destra c’è una ragazza bionda molto bella. Noto che ha un piercing favoloso sul naso (cosa che mi stuzzica alquanto), annoiata e con la testa adagiata sui suoi avambracci distesi sul bancone. Mentre ricevo il mio drink mi accorgo che lei, spostandosi leggermente, sta per inzuppare letteralmente il suo gomito in una chiazza d’acqua che si era formata accanto a lei sul bancone. Allora le blocco subito il gomito e le sorrido dicendole “Attenta! Stavi per far fare una brutta fine al tuo gomito”. Lei mi guarda con un’aria mista di disprezzo e superiorità, alza le sopracciglia e non risponde alcunché. Una situazione apparentemente imbarazzante. Non sembrano esserci molte vie d’uscita in quanto lei non proferisce parola.

Bene, ora tocca a te.

Come avresti continuato l’interazione?

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




(Magari nei commenti, dopo le vostre risposte, vi scriverò come poi sono andate avanti realmente le due interazioni)

 

E ricorda: “Tu sei chi scegli e cerchi di essere”4
(una delle mie citazioni preferite che mi vedrai usare spesso).

 

Un abbraccio,

lo Staff di IN Attraction

 

 

 

1 ALLAN & BARBARA PEASE, “Perché gli uomini sono fissati con il sesso e le donne sognano l’amore?”, Rizzoli 2010.
2 ENRICO ROLLA, “Il problema non è mio…è tuo! con i 52 Pensieri per volersi bene”, Sei 2006.
3 MAXWELL MALTZ, in “Psico-cibernetica”, riporta alcuni esperimenti clinici effettuati su soggetti balbuzienti, per dimostrare l’effetto della CONSCIA AUTOCRITICA. Le reazioni negative sproporzionate sono la chiave dell’inibizione e interferiscono con una risposta adeguata. L’eccessiva prudenza, una consapevolezza supercritica del nostro linguaggio, un’esagerata preoccupazione nel cercare di evitare gli errori in anticipo, piuttosto che di reagire spontaneamente, molto probabilmente porteranno all’inibizione e all’ansietà, soffocando il nostro spirito creativo e la nostra vera personalità.
4 Dal cartone animato “Il gigante di ferro”

Se non AGISCI non cambia nulla!

ULTIMO POSTO per il Bootcamp di Seduzione a Bologna, 17/18 Ottobre 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?