bisogno di attenzioni o di affetto dal mio ragazzo

Il bisogno di attenzioni o di affetto è una necessità che fa parte di ognuno di noi, più o meno sviluppato, che talvolta può rappresentare un problema sia per l’individuo in sè che per le persone che lo circondano. Essendo l’uomo un animale sociale, i feedback delle altre persone risultano molto importanti in quanto gli permettono di capire come adattarsi nelle relazioni personali, per riuscire ad integrarsi al meglio in un circolo sociale.

In questo caso se andiamo a toccare determinate cordicelle, alcune persone ci manifesteranno delle attenzioni.

Questo significa che ritengono piacevole la nostra compagnia dando valore alla nostra persona. Questo tipo di feedback ci farà ottenere la CONSAPEVOLEZZA che la direzione nella quale stiamo andando è quella giusta.

I riscontri (che è ben diverso dai pareri e dai giudizi) esterni sono necessari per farci capire quali possono essere i punti dove migliorare e quelli sui quali fare affidamento. Il problema è che delle volte questo principio viene estremizzato e sfugge dal nostro controllo, così da far sfociare una necessità in bisogno. E qui dobbiamo fare una distinzione tra le due:

  • NECESSITÀ: è ciò che per noi REALMENTE è essenziale. Una conditio sine qua non che cercheremo di soddisfare agendo in funzione di essa e che, una volta appagata, ci darà realmente una sensazione di piacevolezza e benessere.
  • BISOGNO: è la percezione di una necessità. In alcuni casi può essere anche fuorviante in quanto potrebbe non essere qualcosa di cui necessitiamo e quindi avere la valenza di un capriccio. Nel caso fosse una reale necessità, la percezione di essa verrebbe estremizzata a livello tale da condizionare il nostro comportamento, causando frustrazione e portandoci anche alla perdita della nostra dignità.

Inutile precisare che, quando si parla di bisogno, quel tipo di ricerca non è sano. Bisogna considerare che una volta ricevute le attenzioni di cui si ha bisogno, si è appagati solo in quel momento (e non sempre), salvo poi sentirne la mancanza quando non ci sono e avere un sorta di dipendenza da esse. Ciò può portare in alcuni casi a diventare assuefatti non provando più appagamento quando le si riceve, rischiando di far diventare il bisogno di attenzioni patologico.

Cause del bisogno di attenzioni

Tralasciando la parte patologica nel quale non vogliamo addentrarci, per agire sul semplice bisogno di attenzioni è necessario prima capirne le cause. Nella maggior parte dei casi sono due:

  • INSICUREZZA: causa principale del bisogno di attenzioni. Il problema è che, dipendendo esclusivamente dai feedback che riceviamo da un’altra persona, la nostra insicurezza tende ad aumentare. In questo caso il bisogno di attenzioni è una conseguenza della continua ricerca di certezze da parte degli altri per farci sentire persone “speciali”. Ci illudiamo di colmare questa “lacune”, ma le sensazioni di sicurezza che proviamo nel momento che le riceviamo, sono solo delle effimere illusioni.
  • EGO: in questo caso il bisogno non è una reale necessità, ma un semplice capriccio. Si cercano costantemente attenzioni per rimarcare a se stessi, quella che è la percezione del proprio valore. Ci sono delle persone che hanno realmente un alto valor, ma che non considerano sufficiente e ciò provoca altre insicurezze. Quindi nonostante feedback in prevalenza positivi, sono sempre alla ricerca di approvazione per convincersi di fare bene.

“Ho bisogno di attenzioni dal mio ragazzo”

Soprattutto per questi motivi si sente spesso dire dalle donne “Ho bisogno di attenzioni dal mio ragazzo”. Causa la sua maggiore emotività, che molto spesso le porta delle insicurezze, tende molto spesso a sentirsi inadeguata agli occhi dell’uomo da cui è coinvolta. Nella maggior parte dei casi la mancanza di attenzioni che si percepisce deriva solo dalla paura di perdere il partner.
Ovviamente questo discorso riguarda prevalentemente il sesso femminile, ma non vuol dire che gli uomini ne siamo esenti, infatti il bisogno di attenzioni sono anche maschili. Anche se in forma minore, capita anche agli uomini di avere quel tipo di percezione riguardo alla donna che ci sta di fianco, per via delle insicurezze che potrebbero avere.

Non è possibile parlare ampiamente della soluzione al bisogno di attenzioni in un articolo, in quanto sono molteplici i punti che si dovrebbero toccare (ma su cui andiamo a lavorare in tutti i nostri corsi di Seduzione dal vivo). Tuttavia il modo per superare queste paure è riuscire a raggiungere una sorta di indipendenza emotiva e non essere più condizionati dall’immagine che a tutti i costi vogliamo proiettare all’esterno e, soprattutto, nei confronti di noi stessi.

Un abbraccio,
lo Staff di IN Attraction

Commenti

commenti

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti GRATUITAMENTE alla Nostra Newsletter per Avere l’Accesso Esclusivo a News, Iniziative ed Eventi Privati.