Indice
Field Report: Come Conquistare una Ragazza – Parte 2
Essere seduttori nel conquistare una ragazza 24/7

Field Report: Come Conquistare una Ragazza – Parte 2

 

Essere seduttori nel conquistare una ragazza 24/7

 

 

Finally, siamo usciti.

Per chi se la fosse persa la parte 1 è qui
Mi passa a prendere lei, alle 10.
Di sua spontanea iniziativa.
Si è dimostrata subito una ragazza molto estroversa e chiacchierona… ma notevolmente tesa dalla situazione.
Il che, andava in netto contrasto con la persona che aveva flirtato con me, 3 settimane prima, in negozio, che appariva sì, loquace, ma decisamente più convinta della propria sessualità e sensualità.

Ma a tutto c’è una spiegazione: 20 minuti di interazione, all’epoca, sì e no qualche messaggio in chat, 2 pacchi miei e adesso, di punto in bianco, a “tempo perso” le ho piazzato un’uscita cercando di conquistarla.

L’interazione dal vivo aveva sicuramente lasciato il segno e lei aveva agito più per curiosità lasciata dalla scia di quei 20 minuti, che per fiducia nei confronti di chi stava uscendo con lei… e in 3 settimane di quasi silenzio, fai in tempo a razionalizzare tutti i motivi che vuoi, per sviluppare una certa diffidenza.
Il quadretto prendeva un senso: il modo deciso in cui la ragazza flirtava al bancone, la prima delle due proposte di uscita, da parte sua, l’insistenza con cui ha voluto passarmi a prendere lei a tutti i costi e la sua loquacità che faticava a nascondere un notevole imbarazzo: scommettete quello che volete che avevo a che fare con una maniaca del controllo, altro che conquistare una ragazza!

E questo mi permetteva di avere anche una cold reading bella pronta da piazzare in scioltezza, al momento giusto.

Questo implica anche il fatto che ella sia soggetta a destabilizzarsi dal momento in cui la routine che ha programmato, esce dagli schemi, soprattutto a livello emotivo e, fino a quando non ha il controllo della situazione, tanto di guadagnato: ce l’ho io e posso indirizzare gli eventi dove ritengo più opportuno.

Andiamo a bere questo drink, la ragazza durante il tragitto fa la figa dicendo di essere l’unica donna a saper parcheggiare: il parcheggio del locale lo imbrocca al quarto tentativo.

Va in crisi, sorride forzatamente, guardandomi, la guardo con sorrisino bastardo e sguardo giudicatore:

“Vuoi che mobiliti la municipale a fermare le macchine che hai dietro o parcheggio io, bimba?”

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




Diventa tutta rossa.

Fai pure la figa.

Entriamo, faccio scegliere il mio drink, a lei, e io scelgo il suo (un altro giochino che non poteva prevedere).

Arrivano i drink e le dico di proporre un brindisi geniale, coinvolgente e anche romantico… che sono un romanticone.

V. : “Tu, romanticone?”
ALE: “ma non dirlo ad alta voce… potrei arrossire…”
V. : “tu… sei un tipo…”

Sto zitto e la guardo intensamente.

Lei ricambia (e comincio ad intravedere la sensualità della ragazza del negozio… finalmente).

ALE: ” a cosa, allora…?”
V. : “… mmmhh … sono scontata… ma rientra tra le opzioni che hai dato”
ALE: “…”
V. : “brindiamo a NOI… è geniale, perchè ti aspettavi qualcosa di meno scontato… è coinvolgente, perchè riguarda due persone… è romantico, perchè tu sei romantico… anche se in realtà non lo sei… ma lo sono io per entrambi…”

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




A posto.

Per quello che mi riguardava, sarebbe sicuramente stata una serata intrigante e una conquista interessante.

Ho adorato quella risposta, perchè era così da “ME” e specie con l’ultima parte aveva già sottinteso una base di complicità, ottimo segno per il proseguire dell’uscita.

Qui ha senso sottolineare un principio base, a mio avviso fondamentale e non solo nel cercare di conquistare una ragazza, in questo mondo: il saper vivere le emozioni, senza lasciarsi guidare da loro.

Mi piaceva proprio, la ragazza che avevo di fronte, solo per quell’uscita ed è stata una delle poche volte in cui mi sono trovato in perfetta sintonia, già da subito, per una semplice frase detta, mi stava conquistando.
L’ho vissuta, assaporata, ma non mi sono lasciato condizionare per il resto della serata.

Il che, non significa essere emotivamente passivo, ma vivere il momento per quello che è, senza che influisca sull’andamento degli eventi futuri.
In poche parole “vivere il momento, senza abbassare la guardia”, poichè se da lì alla fine della serata avessi lasciato le redini in mano ad una maniaca del controllo, soggetta alle interferenze emotive, in netto contrasto con quelle razionali, gli sviluppi sarebbero potuti essere due:

1) Quello che fino ad ora l’aveva attratta di me era la capacità di portarla fuori dagli schemi routinari sui quali aveva controllo nella vita di tutti i giorni: si sarebbe rotta le palle della mia passività decisionale e mancata leva emotiva;
2) Magari il suo piano era di portarmi a letto già da subito e quindi di conquistarmi: magari lo avrebbe fatto, avremmo consumato, lo schema della ragazza si sarebbe chiuso secondo il finale programmato e la cosa sarebbe finita di lì a poco, per mancanza di stimoli e idealizzazione di uno scenario che si concretizza, subito, con la realtà.

ALE: ” A noi..
La serata va avanti e finalmente si è rilassata e sta tirando di nuovo fuori la cliente / ragazza intrigante che si era mostrata 3 settimane fa.
Io sto cercando come conquistare la ragazza ma lei tira fuori l’argomento “ex” e colgo la palla al balzo per porre il discorso su di un piano critico a riguardo di segnanti situazioni passate: parlare “”male”” (e virgolettatelo ancora) di un argomento comune è, anche questa, un’ottima leva dell’attrazione che penso sia un punto fondamentale nel conquistare una ragazza .

Quindi mi dice di un suo ex, che una volta ha scorreggiato a letto; io le parlo di una che faceva una canzoncina, tutte le volte che lo infilavo;

lei, che una volta rischiava di rimanere legata con le manette, perchè non trovava la chiave… e qui, avete tutti capito dove volevo arrivare… 😈
Man mano che la conversazione si faceva (volutamente, ma armoniosamente) più intima, giocavamo entrambi di tensione sessuale, tanto che gli sguardi porcellini, con tanto di ghigno arrapato, ce li avevamo entrambi…

Altre due chiacchiere per un quarto d’ora, le propongo di uscire a farci un giro.

Le avrei voluto buttare la cold reading mentre eravamo al tavolo, ma pazienza: l’avrei sfruttata più avanti.

Usciamo, arriviamo quasi alla macchina, eravamo sul lungo mare, l’atmosfera mi piaceva:

ALE : “Sediamoci sul muretto..”
V. : “Va bene… ma perchè?” sorrisino maliziosetto.
ALE: “Perchè baciarti in mezzo al marciapiede va in netto contrasto con il mio romanticismo…” sorrisino stronzetto.

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "




La guardo tre interminabili secondi, negli occhi.

Lei li ha sbarrati e sorride. Lingue.

Andiamo sul muretto, mani ovunque, ci diamo piacere reciproco per un po’… ci mettiamo su di un lettino, in spiaggia.

Mani e bocche anche lì.

E poi mi viene in mente, guardando alle mie spalle, un MUST che non provavo da ANNI.

La cabinetta del ripostiglio del bagnino.

Non ho saputo resistere e tempo 3 minuti, tragitto lettino-cabinetta, con il drago gonfiabile che fungeva da cuscino e la gente che passeggiava, ignara di tutto, sul viale soprastante, la serata si è resa davvero memorabile.

Game on conquistare non una ma la ragazza è andata! 😉

Un abbraccio,
Lo Staff di IN Attraction

Basta pensieri: AGISCI!

Ultimo posto per il Bootcamp di Seduzione a Torino, 3-4-5 Luglio 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?