Come vestirsi al primo appuntamentoE ce l’hai fatta. Sei arrivato al primo appuntamento. Quasi non ti sembra vero; sei un po’alle prime armi e lo intuisco dal fatto che stai leggendo un articolo sul come vestirti. Se fossi un po’ più ‘scafato’ probabilmente manco ti porresti il problema. Come comportarsi al primo appuntamento? E dove portarla? Le domande sono tante.

Tornando a noi ecco che, mentre si avvicina la data, potresti fissare l’armadio per sempre e non trovare qualcosa di decente da mettere. Ma dove avevo la testa mentre compravo tutta quella roba? O peggio, ma qui la colpa marcia è tua, perchè la mamma mi ha comprato tutta questa robaccia? Sconsiglio uno shopping all’ultimo minuto, peggioreresti la situazione facendo solo più confusione. Ascolterei, ma senza dare troppo peso, i consigli degli amici, devi metterti quel che sta meglio a te, non quello che piace agli altri. Certamente, se hai un amico o un’amica che non si faccia problemi a dirti quel che sta bene o meno, potresti chiedere un parere, ma la decisione finale sta a te.

È ovvio che vorresti fare un’ottima impressione, ma è un falso problema; probabilmente l’hai già fatta, o almeno hai fatto una buona impressione, diversamente non saresti arrivato al primo appuntamento. O no? Partiamo da questa convinzione, assolutamente rassicurante. Questo per dire: l’obiettivo che vorresti l’hai già in mano, non devi strafare, nè stravolgere il tuo look. Potresti anche rovinare l’immagine, certamente positiva, che la persona che presto inconterai ha di te. Diversamente, lo ripeto, non ti avrebbe fatto arrivare al primo appuntamento. A questo punto potremmo anche concludere, ma sono sicuro che il blocco di fronte all’armadio continua ad esserci.

E quindi? Che stile hai? Formale? Oppure no? Ti piace lo stile British o sei più per le felpe larghe con cappuccio? Parti da qui, non c’è da inventare niente.

Passo uno, anzi zero, ma va detto, considerato quel che vedo. Pulizia perfetta. Niente discussioni. Quel che indosserai e quel che sta sotto, dovrà esser pulito. Se vi vedete dopo palestra, ritardate l’appuntamento di una mezz’ora per fare una doccia e cambiarti.

Evita, vale per le ragazze, ma non solo, di vestirti troppo o troppo poco. Se avrai una gonna molto corta magari lascia una camicetta un po’ più generosa. Vale anche l’opposto, se opterai per una camicetta o una t-shirt scollacciata, non scegliere una minigonna o metti dei pantaloni, ad esempio. Ogni vestito manda un segnale, accertati di veicolare quello che desideri. Ricorda che l’eleganza non passa mai di moda. Se hai cinquant’anni non vestirti come se ne avessi venti. Faresti pena, soprattutto se il tuo fisico non fosse proprio da ventenne. Accetta la tua età con tutto quello di positivo che può portare.

Indossa non necessariamente il colore che più ti piace, ma quello che ti sta meglio.

Evita di cercare di essere troppo seducente o appariscente al primo appuntamento.

Trucco, per le ragazze.

C’è a chi piace e c’è a chi no. Secondo me ci va. Opta per qualosa di leggero che valorizzi e metta in risalto i punti forti del tuo viso. Grazie a Dio i ceroni da dare con la cazzuola, sono passati di moda. Se ti metterai uno smalto, cosa che va benissimo, deve essere perfetto, niente effetto smalto vintage a pezzi di una settimana fa che fa pena. Se sei una ragazza molto giovane vanno anche bene quegli smalti un po’creativi con perline e quant’altro, ma se hai ad esempio quarantacinque anni evita, ti prego.

Capelli.

Per noi maschietti potrebbe essere più semplice, visto che basterà una lavata, una pettinatura giusta e saremo a posto. Avvertenza: gli uomini tinti fanno pena. Accetta la tua canizie come Harrison Ford o Sean Connery. Mosca e Biscardi appartengono al passato. Avvertenza numero 2: i riporti fanno pena. Accetta la tua calvizie come hanno fatto Vin Diesel, Dwayne Johnson o Jason Statham. Per le femminucce qualche complicazione in più potrebbe esserci, il consiglio è di lasciarli il più ntaurali possibile evitando di sperimentare cose strane che possano rovinare il tutto a pochi minuti

dall’appuntamento. La tinta, i colpi di sole e quant‘altro vanno benissimo purchè ti stiano bene. La ricrescita non è un bello spettacolo. Uno shampo profumato è l’ideale. Scegli un’acconciatura semplice che incornici bene il viso.

Profumi.

Mentre l’uso di un buon deodorante dopo esserti lavato è indispensabile, nulla vieta un buon profumo. Evita di esagerare lasciando la scia chimica dietro di te e mettendo a disagio coloro che ti stanno vicino.

Cosa indossare al primo appuntamento

Cosa indossare al primo appuntamentoAndrò a ruota libera.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Le possibilità sono infinite. Inverno o primavera? Estate o siete attorno a Capodanno? A regola generale, autunno e inverno richiedono colori un po’più spenti, mentre in primavera ed estate puoi portare colori sgargianti senza problemi.

Io cerco sempre di restare sull’elegante, ma informale, con qualche assonanza British. Quindi camicia quasi sempre, cravatta mai. Mica è un incontro di lavoro! Barbour, Montgomery Burberry’s anche e soprattutto vintage. Tweed e colori autunnali sono un mare infinito ove pescare e fare abbinamenti. Un dettaglio colorato ci sta sempre, ma che sia accennato e magari non sempre visibile, come un bel paio di calzini colorati, ma che ben si intonino all’insieme.

Ma non è sempre autunno o inverno. L’estate e la primavera sono ideali per colori più caldi.

Non farti sorprendere a luglio con colori spenti!

Jeans? Perchè no?! Ma che siano quelli giusti e cioè che ti vestano bene.

Vogliamo un quattro tasche più elegante? Va altrettanto bene, ma che ti vesta giusto e si intoni alla camicia o polo che avrai.

La regola principe è che i vestiti devono starvi bene.

Fa molto caldo? Una camicia di lino, anche con le maniche arrotolate, è perfetta o anche una polo. Evita le camicie a maniche corte, sono un ibrido che non soddisfa canoni nè di praticità, nè di eleganza. Evita loghi troppo vistosi, a meno che non ti paghino per portarli, frasi idiote sulle felpe e amenità del genere.

Io cerco sempre di stare attento a come mi vesto, ma non fare assoluti, è chiaro che se vi vedete al baretto della spiaggia e avete quindici anni va benissimo una T-shirt e pantaloncini corti! Scegline però una non scontata, che rifletta magari le tue passioni. Ti piace l’automobilismo e i viaggi? Una con Route66 è perfetta.

Valuta bene, dove, con chi e a far cosa andrai. E sii te stesso!

Scarpe

Cominciamo con con i “NO”:

Le Crocs sono utilissime in spiaggia e nei dintorni. Ma se una ragazza venisse ad un primo appuntamento con le Crocs e i calzini, in centro in una città non di mare, il mio giudizio sarebbe pessimo. E, per quanto assoluti cerchi di averne pochi, dovrebbe sudare sette camicie per arrivare al secondo.

Simili le Birkenstock, il cui livello e il mio giudizio è solo un po’ meno basso. Qui le camicie da sudare potrebbero essere quattro.

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Nulla è impossibile, ovvio, ma eviterei di partire in salita.

Per gli uomini le scarpe aperte sono inguardabili in ogni occasione a meno di non essere in spiaggia,

in piscina o nelle immediate vicinanze. Da evitare altrove nel modo più assoluto.

E lo so, ho i miei pregiudizi. Come tutti.

Molti maschi detestano le ballerine, io non le trovo così terribili, danno un tocco di informalità che non manca però di eleganza e, soprattutto, sono comode. Questo è importante, fermiamoci a riflettere: una donna o una ragazza con scarpe bellissime, tacco 12, che le stanno bene, ma le fanno un male terribile difficilmente passerà un buon primo appuntamento e anche chi sta con lei. Eviterei anche per questo motivo, per le ragazze, tacchi vertiginosi, a meno di non esserci abituate. I tacchi alti non mi hanno mai impressionato e spesso capita che facciano male. Non voglio neanche spendere una parola sulle ragazze che portano tacchi alti e non ci sanno camminare. Al di là dello spettacolo comico, vuoi slogarti una caviglia e finire il primo appuntamento al Pronto Soccorso? Tornando a noi: se ti accorgi che potrebbero darle fastidio le scarpe, chiedi e nel caso dille pure di toglierle. Forse non aspetta altro, ma si vergogna. È vero, fa un po’pena vedere le ragazze che rientrano con scarpe in mano, scalze, dalle serate, scena che ho visto di frequente all’estero, ma l’alternativa è avere male. Che scegli? Alcune ragazze poi si portano un paio di scarpe di ricambio più comode in auto. In tal caso proponile di andare a cambiarle subito. Questo potrebbe salvare il primo appuntamento: da una parte lei terminerà la sua tortura e si renderà conto che sei attento a lei senza badare a eventuali apparenze.

Valuta dove vi vedrete. Cenetta oppure passeggiata in centro con possibilità di camminare molto? Cerca di avere sempre ben presenti le esigenze e ricorda di non cercare di impressionare, la buona impressione l’hai già fatta.

Valuta anche la tua età. Una persona a sessant’anni fa un po’ridere, anche se adesso meno di un tempo e dipende comunque dal suo stile, se si presentasse a un primo appuntamento con un paio di snickers sportive abbaglianti. Cosa che invece andrebbe anche bene a vent’anni.

Approfondiamo un po‘: buona regola vorrebbe che la cintura venisse abbinata alle scarpe, almeno nel colore, se non proprio alla tonalità dello stesso. Le scarpe marroni non si dovrebbero portare dopo le sei di sera. Un tempo valeva il detto: ‘Blu e marrone fa cafone’, accompagnato dal: ‘No brown in town’ d’oltremanica, ma ricordo che siamo nel terzo millennio e vedo che il blu e il marrone come abbinamento sono abbastanza sdoganati. Attenzione però alle tonalità, alcuni blu e marroni soprattutto chiari, restano comunque terribili se avvicinati.

Dette tutte queste cose, fai come più ti piace, e, soprattutto, come più ti senti meglio con te stesso.

Consiglio: evita vestiti e soprattutto scarpe nuove, non si sono ancora adattate al piede. Potrebbero causare irritazioni o farti male dopo poco tempo rendendo il vostro appuntamento una tortura.

Argomento gioielli.

Ognuno ha le sue visioni, io per gli uomini più che l’orologio, non ho mai ammesso. Catenine, catenazze, orecchini (cazzo sei? un pirata?), piercing in posti più o meno improbabili, anelli da re barbarico (a meno che non sia l’anello della tua casata nobiliare), braccialetti più o meno sciatti, mi fanno pena. Ma ho le mie convinzioni. Vale sempre l’idea di non esagerare. Non sei un’espositore di bigiotteria.

Idem per le donne, anche se hanno molta più libertà. Non esagerare: l’obiettivo è ornarti, illuminare ed esaltare la tua bellezza, non sembrare una bancarella di bigiotteria. Se mentre cammini fai lo stesso rumore di un veicolo cingolato hai troppa ferraglia addosso.

A costo di ripetermi, non devi impressionare nessuno.

Lo hai già fatto.

Argomento tatuaggi

Un tempo appannaggio di ex legionari e marinai, oggi sono piuttosto diffusi. Ce ne sono di mille fogge e ovviamente in mille posti possibili. Valuta se coprirli o lasciarli in evidenza. In fondo fanno

parte di te e di te sono espressione.

Cappelli

Pressochè dimenticati fino a poco fa, stanno in qualche maniera riprendendo piede, ma solo in contesti specifici. Si tornano a vedere i Panama e i Boaters. Non i Borsalino e i Fedora, ma chissà… Anche qui metti insieme tutte le variabili: età, stagione, luogo ove vi vedrete. Un cappellino da baseball va bene se c’è un sole pazzesco ad esempio al mare, o in montagna, diversamente è un po’fuori luogo. Mi ripeto: valuta bene. Un quindicenne con un Fedora fa un po’ sorridere, mentre con un baseball va bene, un uomo di trent’anni con un Panama al mare è al suo posto dimostrando che ha stile. Scegline uno bello, però, non di quelli che si vendono sulle bancarelle a poco.

Orologi

Un appassionato come me non poteva non dedicare qualche riga. Oggi come oggi sono più pochi a portare quello che è diventato solo più un gioiello che segna l’ora, i più portano computerini da polso o proprio nulla. Se restiamo nell’ambito tradizionale una regola non scritta vorrebbe orologi color oro di giorno e acciaio/oro bianco la sera a riprodurre il dualismo sole/luna. Senza arrivare a questi livelli, buoni per una serata in abito scuro, valuta il tuo stile. Evita però le padelle o i cd al polso, specie se hai una circonferenza piccola. Un orologio spesso come un tombino, a meno che tu non sia un palombaro di ritorno da un’immersione, non è detto che venga notato in maniera positiva. Meglio un polso nudo. Idem orologini vintage troppo piccoli che si perdano sul tuo polso da magari 20cm di circonferenza, a meno di non trovarsi in ambiti formali ed eleganti. In questo caso ‘less in more’. Torturati, se sei un appassionato, a non guardarlo mai. E lo so, non è facile, ma daresti all’altra persona l’idea che non vedi l‘ora di andartene. Capitato tante volte. E pure spiegando, gli altri fanno fatica a capire.

Come vestirsi al primo appuntamento: idee per l’uomo

Come vestirsi al primo appuntamento uomoVale il detto ‘nulla di appariscente e nulla di trascurato’. Valuta il contesto dove vi troverete, la persona che incontrerai, cosa farete. Ancora: non devi impressionare nessuno, lo ripeto per l’ennesima volta: la buona impressione già l’hai fatta. Perciò scegli qualcosa che ti appartenga come stile e modo di vivere. Evita provocazioni stilistiche, non servono a niente. Non sei Patch Adams che, in virtù dell’uomo che è, può permettersi tutto.

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Mi ripeto, sii te stesso, al meglio. Io una camicia non la faccio mai mancare, bianca o midnight blue se è di sera, azzurra o fantasie varie di giorno. Se metterai sopra un maglione di lana o cachemere evita però il crew-neck, o girocollo, farebbe assai interferenza con il colletto della camicia, oltre a non essere bello da vedere. Scegli uno scollo a V, una felpa con la cerniera, o una mezza zip, o coi bottoni davanti, in modo da evidenziare la camicia e non darti fastidio.

Se sei in vacanza o in piena estate una polo ci sta benissimo. Colori vivaci in primavera inoltrata e estate sono perfetti. Valuta se dentro o fuori dai pantaloni. Scegli cosa ti sta meglio. Attenzione perchè esistono polo fatte per essere portate dentro i pantaloni. Sono quelle che hanno uno spacco pronunciato sui lati e il lato posteriore molto più lungo.

T-shirt solo in spiaggia o al mare o in montagna, quando fa molto caldo. Altrimenti cerco di evitare.

Pantaloni, per quello che riguarda la vestibilità, devono seguire i canoni della moda attuale. Evita di vestire con roba tipo i panta-a-zampa. Saresti in ritardo di qualche decennio. E lei portebbe pensare tu li abbia pescati nell‘armadio di papà. Tra le cose in disuso.

Sei invece abituato a vestire ultrapratico e sportivo? Va bene così, lei o lui ti ha visto così e tutto sommato va bene così. Non cambiare.

In ogni caso i capi di abbigliamento, eleganti o sportivi, siano sempre puliti e in buone condizioni. Basta così.

Come vestirsi al primo appuntamento di pomeriggio

di pomeriggioIl pomeriggio è una fase interessante sia per uscire sia per vestirsi, perchè ormai il giorno declina rapidamente, specie se in inverno, ma se fosse d’estate, potrebbe durare molto più a lungo e prolungare il giorno fino alla sera. Quindi in che stagione siamo? Cosa andremo a fare? Che età hai? C’è possibilità di arrivare a cena e magari a un piacevole dopo cena?

Vestiti per il pomeriggio, ma senza dimenticare che potremmo allungarci anche alla sera. Non dimenticare il tempo atmosferico: io un’occhiata alle previsioni del tempo la dò sempre. E se fosse segnalata la possibilità di pioggia, tanto meglio. Per quanto detesti gli ombrelli, in sede di primo appuntamento un ombrellino portatile fa comodo, molto comodo. Specie se lei non ha nulla sotto cui ripararsi. Quindi fatevi trovare pronti. Idem se fosse previsto che, dopo diversi giorni di pioggia saltasse fuori finalmente il sole. Sotto un Barbour, ottimo per il clima umido, cuocereste letteralmente. E la cera o il silkoil andrebbe in liquefazione, fornendo un’ottima riproduzione del vostro sudore al di sotto.

Imaginando di non sapere esattamente quando finirà il nostro appuntamento, perchè hai tenuto la serata libera apposta, evita magari scarpe marroni, sempre fuori posto la sera e vestiti in modo da non essere del tutto inappropriato per una cena ed eventualmente un dopo. E già…e dopo? Ci siamo capiti?! La biancheria intima non deve essere da burlesque, ma evitiamo mutande e magliettine bucate o rammendate. Porta cose comode e belle a vedersi, nel caso. I mutandoni della nonna non sono belli da vedersi, anche se probabilmente comodi. Le mutandine rosa di Hello Kitty probabilmente genereranno una richiesta di carta di identità per accertarsi della tua effettiva età anagrafica.

Così come le formule magiche non esistono è altrettanto inutile cercare l’outfit perfetto. O meglio, dovrai cercare quello perfetto per te. Quello che ti fa sentire più a tuo agio, che è probabilmente quello a cui sei più abiutuato e quello in cui lui o lei ti ha notato. E che ha in mente quando pensa a te e quando pensa al vostro primo appuntamento. Il ‘problema‘ cosa-mi-metto che a volte può bloccare davanti a un armadio pieno, è assolutamente una cortina di fumo. Un falso problema.

Se non AGISCI non cambia nulla!

ULTIMO POSTO per il Bootcamp di Seduzione a Bologna, 17/18 Ottobre 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?