In passato, prima di conoscere il mondo della Seduzione, mi ritrovavo spesso ad avere a che fare con delle ragazze con cui, nonostante un ottimo rapporto, non riuscivo mai a far evolvere in un qualcosa di più che andasse oltre l’amicizia. Eppure era tutto perfetto: c’era la complicità, molto tempo passato insieme, contatto fisico continuo e una profonda connessione. Poi arrivava il primo “stronzo” e riusciva ad ottenere ciò che volevo io. Questa è una situazione abbastanza comune, dove molti si ritrovano nella zona amicizia sena capirne il motivo.

Il punto è che di tutti i fattori che costituiscono la Seduzione, ce ne sono alcuni dal quale non si può prescindere. In questo caso è l’ATTRAZIONE.

L’Attrazione è quella forza che noi esercitiamo, più o meno consciamente, che porta un’altra persona ad avere un desiderio nei nostri confronti. Cosi come detto in precedenza, è fondamentale creare attrazione per suscitare interesse in una ragazza, affinché possa diventare potenzialmente una partner. Ovviamente il principio è il medesimo, anche invertendo i sessi.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Prima di capire come creare attrazione, è doveroso specificare che esistono 2 tipi di Attrazione:

  • ATTRAZIONE FISICA: è ciò che avviene a primo impatto. Non si tratta di bellezza, essendo il concetto di bellezza molto soggettivo, ma di genetica. Senza addentrarci troppo, dei lineamenti mascolini possono favorire il processo, ma anche dei tratti che inconsciamente vanno a richiamare figure di riferimento del passato o che siano familiari.
  • ATTRAZIONE MENTALE: suscitare l’interesse di una ragazza/ragazzo in un senso più profondo del semplice aspetto fisico, vi permetterà di entrare stabilmente nella mente dell’altra persona. È un magnetismo tra le due menti, che non per forza devono essere uguali, ma che causano forti stati emotivi sia negativi che positivi, da cui nasce una sensazione di estremo benessere e di distacco dalla realtà circostante in presenza di una determinata persona, che portano a pensarla in continuazione, il più delle volte idealizzandola.

La differenza è che l’attrazione fisica per quanto forte possa essere, non garantisce la base per una relazione per il lungo periodo e delle volte può anche non bastare per andare oltre a 10 minuti di interazione, se non si è in grado di coinvolgere la persona di fronte a voi. Discorso diverso per quel che riguarda quella mentale in quanto, garantendo un coinvolgimento maggiore e più profondo, rimane più solido nel tempo gettando delle solide fondamenta per un rapporto più stabile.

Per quel che riguarda l’attrazione fisica, l’unica cosa che possiamo fare è cercare di essere curati. Ciò non vuol dire andare dall’estetista due volte a settimana, ma prenderci cura di noi stessi e del nostro look. Infatti una persona trasandata dà la percezione di non essere in grado saper badare a sé stesso. Invece quello su cui dobbiamo puntare è attrarre mentalmente la persona che sta di fronte a noi.

COME CREARE ATTRAZIONE MENTALE?

I modi per creare attrazione mentale sono più di 30, che vengono spiegati ed analizzati nel dettaglio nei nostri corsi dal vivo. In questo articolo parleremo dei 3 più semplici da mettere in pratica che risultano comunque essere efficaci:

  • SCONTRO TRA PUNTI DI VISTA. In generale quando un uomo si trova davanti ad una donna, tende sempre ad essere accondiscendente a qualsiasi cosa lei dice. Il problema è che questo modo di fare, del tutto innaturale, non porta la ragazza che abbiamo di fronte ad essere stimolata. Questo non vuol dire che bisogna andare contro per partito preso, ma se la si pensa in modo diverso, è giusto dare il proprio punto di vista, argomentando. Cosi come se ci si trova d’accordo non basta acconsentire, ma bisogna sempre argomentare quello che è il proprio pensiero, cosi da trasmettere che abbiamo un cervello funzionante e di conseguenza, un proprio pensiero. In questo modo veniamo percepiti come delle persone stimolanti sotto il punto di vista intellettuale, ed una figura che potrebbe essere fonte di miglioramento, per la persona di fronte a noi.
  • NEG/DISAPPROVAZIONI. Sono delle prese in giro che hanno come principio di base quello di abbassare il valore dell’altra persona. IMPORTANTE: il vostro fine non deve essere quello di abbassare volontariamente il valore altrui, basando le interazioni su questo. Altrimenti verrete percepiti come delle persone che, non essendo in grado di comunicare il proprio valore, devono necessariamente abbassare quello degli altri. Le prese in giro vanno fatte, su un comportamento o su qualcosa che dicono al momento, senza sfociare nell’offesa. Per questo il mio consiglio è quello di non ricercarlo, in quanto la forzatura verrebbe percepita e si creerebbero facilmente degli equivoci. La stessa battuta detta in maniera genuina e spontanea invece, sarà presa come una battuta divertente, esattamente come dovrebbe essere.
  • SENSO DI SFIDA. Ognuno di noi è attratto da ciò che non ha e che per avere deve sudarsi. È una dinamica della mente umana che vale in qualsiasi tipo di contesto. Contestualizzato nel rapporto uomo-donna se fatto in un certo modo, crea anche coinvolgimento e complicità tra le due persone. Ovviamente non deve essere una sfida a chi ce l’ha più lungo, perché potrebbe far reagire di ego e di conseguenza, comporterebbe una chiusura da parte dell’altra persona. Deve essere un momento di coinvolgimento e divertimento da parte nostra, come ad esempio una domanda dell’intercolutore, finalizzata a sapere qualcosa in più di noi, si può rispondere portandola a far indovinare. Ma bisogna stare attenti a non tirare troppo la corda, perché se l’obbiettivo viene percepito troppo lontano e non viene considerato sufficentemente importante da investire tempo ed energie per raggiungerlo, il colpo verrà mollato. Se per esempio ad un gatto si mostra il gomitolo ma lo si tiene troppo distante dalla sua portata, si stuferà e se ne andrà. Se invece glielo si avvicina ogni tanto, sarà stimolato ad aspettare il momento giusto e ad investire per averlo.

Questi 3 semplici metodi su come creare attrazione mentale valgono sia per gli uomini che per le donne e, se riuscirete a coinvolgervi nella cosa, sono dinamiche che vi verranno in maniera del tutto spontanea.

A questo punto non vi resta che uscire di casa, e divertirvi nel metterli in pratica divertendovi.

Un abbraccio,
lo Staff di IN Attraction

Basta pensieri: AGISCI!

Ultimo posto per il Bootcamp di Seduzione a Torino, 3-4-5 Luglio 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?