Red pillMolto spesso si sente il termine red pill, ma a cosa si fa il riferimento con tale concetto?

Scopriamolo insieme.

Red pill: cos’è e come funziona

Con il termine red pill – pillola rossa – si intende il voler ricercare e vedere la verità, al di là della “matrix che è stata imposta dal sistema”. Questo termine deriva dalla cinematografia, prendendo spunto da un famoso dialogo tra Neo e Morpheus nel film Matrix, e al giorno d’oggi viene comunemente utilizzato come metafora per descrivere la condizione di chi conosce una verità scomoda e nascosta in contrapposizione a chi invece vive all’interno di una rassicurante e confortevole bugia.

Con blue pill si definisce la realtà menzognera che ci stata messa davanti agli occhi per nasconderci la verità. Analizziamo alcuni aspetti della pillola rossa:

1.   Chi è red pill

Red pill cos'è e come funzionaLa persona redpillata è colei che ritrova se stessa all’interno di una visione e di una “conoscenza alternativa” da pillola rossa, è quella persona che utilizza il proprio pensiero critico per analizzare oggettivamente i fenomeni sociali e le varie dinamiche del mondo contemporaneo, senza farsi condizionare in maniera eccessiva dalle verità che provengono dai media e dalla narrativa mainstream.

Chi si nutre di red pill considera se stesso più consapevole rispetto alla massa (blu pill) di quello che accade nella realtà quotidiana e dei fenomeni che ci circondano. Talvolta ci possono essere anche degli scontri interni tra le diverse categorie di red pill, che si considerano più o meno consapevoli le une delle altre.

Ci sono poi coloro che rientrano nella categoria red pill, perché hanno un alto livello di coscienza, ma non conoscono tale termine e quindi non vi si identificano. Ossia tutte quelle persone che hanno un livello di conoscenza più approfondito e che sanno andare oltre la superficialità delle cose, che spesso ci viene presentata e ci viene messa molto comodamente davanti agli occhi affinché noi possiamo nutrircene senza fare alcuno sforzo.

Nella categoria red pill possono entrare anche le donne quindi sarebbe sbagliato pensare che questo fenomeno riguardi esclusivamente gli uomini.

2.   Varie categorie di redpillati

Coloro che si riconosco nella red pill possono essere divisi in vari gruppi, le cosidette categorie della manosfera, che non hanno uno scopo finale ben definito. A differenza di quanto accade invece con il femminismo che, fin dalle origini, ha manifestato la volontà di voler cambiare la società e sconfiggere il patriarcato.

Mra: I MRA (Men’s Rights Activists) sono gli attivisti per i diritti maschili e si considerano fieri oppositori del femminismo. Hanno l’obiettivo concreto sensibilizzare il pubblico verso alcuni problemi maschili che vengono totalmente ignorati.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Incel: sono coloro che hanno difficoltà ad attrarre le donne, ritengono che tale condizione derivi dal fatto di essere esteticamente poco gradevoli (incel sta per involontariamente celibi). Molti incel appartengono alla categoria red pill tuttavia tale termine non è sinonimo di redpillato.

Generalmente si ritiene che costoro siano portatori di un basso valore LMS e, secondo il loro punto di vista, tale ragione è alla base del loro insuccesso con le donne. Se si fa un salto sul forum si può notare come spesso puntino molto sull’autocommiserazione e sul crogiolarsi nella loro stes sofferenza, oltre che suggerire soluzioni quali quella di frequentare le prostitute.

Mgtow: MGTOW è un acronimo di “Men Going Their Own Way“ ed indica quegli uomini single per scelta, che decidono di focalizzarsi esclusivamente su se stessi e la loro felicità. Ritengono che per il quieto vivere non sia conveniente avviare una relazione con una donna.

Non cercano di cambiare la società ma si focalizzano sul cambiamento della loro vita: un punto centrale del loro credo è quello di non investire troppe energie per inseguire le ragazze, anche se alcuni cercano di averne di più.

I Pua, cioè “Pick up Artist” o artisti del rimorchio sono uomini concentrati sullo sviluppare le proprie qualità ed abilità seduttive. Alcuni si rifanno a tecniche di rimorchio o seguono metodi ben definiti.

3.   Teoria red pill

La teoria red pill riconosce che gli uomini sono svantaggiati ed in difficoltà in vari ambiti, ad esempio in quello sessuale. Per i sostenitori della red pill, se ci si limita a descrivere i fatti non si può non constatare che nella società odierna una larga fetta degli uomini è emarginata ed esclusa dall’opportunita di avere una vita sessuale e sentimentale dignitosa. Molte donne non sono a conoscenza di questo problema oppure cercano di nasconderlo o far finta di nulla, se non anche di trarne dei vantaggi economici sfruttando il malcapitato di turno (ad esempio vendendo contenuti erotici su piattaforme specifiche).

Questa questa visione delle dinamiche sociali si basa sul fatto che donne e uomini sono diversi dal punto di vista biologico e non adottano i medesimi criteri per la selezione del partner sessuale. Tutto questo non fa che causare una sproporzione: la categoria femminile ha molte più opportunità.

4.   L’uomo deve migliorare

Secondo le donne gli uomini più imbranati e sfigatini dovrebbero lavorare ed impegnarsi di più per avere dei risultati con l’altro sesso. E se non ci riescono è solo colpa loro. I redpillati sostengono invece che una donna può ottenere con grande facilità e senza alcuno sforzo ciò che ad un uomo viene precluso (ad esempio il sesso), e un uomo normale deve faticare tantissimo per ottenere 1/10 di quanto può ottenere una donna senza muovere un dito. Questo, per i redpillati, è uno dei sintomi di una condizione svantaggiosa dell’uomo nella società.

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Poiché nei fatti è la donna nella maggior parte dei casi a detenere il potere sessuale, ossia a decidere con chi avere un rapporto sessuale ed una relazione. Secondo i sostenitori della teoria redpill la donna tendenzialmente sceglie un uomo con un altro valore LMS (il che si ricollega il concetto di ipergamia femminile). I maschi per aumentare le loro chance di accoppiamento dovrebbero puntare sull’ipogamia, cioè su donne con un basso valore.

5.   LMS: look money status

Richiamandosi alla sociologia psico-evoluzionistica la redpill ha creato la teoria look, money, status.

Tale teoria afferma che, nel momento in cui cercano un partner con cui riprodursi le donne prediligono quell’uomo con un alto valore di sopravvivenza e di riproduzione, quindi tutti coloro che hanno un alto status e abbondanti ricchezze sono sicuramente in una posizione privilegiata, specie se possono anche mostrare un bell’aspetto fisico. Questo permetterebbe maggiori possibilità di migliorare la specie e di garantire la sopravvivenza della prole. Chi invece è portatore di un basso valore LMS è destinato ad accontentarsi delle briciole.

6.   Argomenti redpill

Le tipologie di argomenti possono essere molteplici, anche se spesso ci si concentra sulle dinamiche sociali e sui rapporti da uomo e donna. Alcuni redpillati si possono occupare anche di questioni politiche (ad esempio con riferimento alla liberazione sessuale di fine degli anni 60, che avrebbe apportato dei vantaggi alla categoria femminile).

Prima della rivoluzione sessuale la società in qualche modo poteva definirsi più equilibrata, dove anche gli uomini con una LMS più bassa potevano togliersi la soddisfazione di avere una relazione ed un rapporto affettivo con una donna. Al giorno d’oggi invece si nota sempre di più il fenomeno per cui le donne puntano tutte verso l’alto, rivolgono unicamente le loro attenzioni a quella ristretta categoria di uomini che hanno un grande accesso alle risorse, un bel fisico e dello status.

Critiche a red pill

Critiche a red pillNella visione red pill ci sono delle verità e dei punti che possono essere condivisibili. Chiaramente non sono mancate anche delle critiche:

1.   La redpill non è scientifica

Questa è una critica che viene rivolta ai sostenitori della redpill, ossia di essere priva di fondamento scientifico.

Tuttavia costoro si difendono affermando che spesso le loro teorie si rifanno a studi che hanno ottenuto un certo credito nella comunità scientifica. Ad esempio la teoria dell’investimento parentale di Trivers  (1972) viene richiamata per spiegare la maggiore selettività femminile.

2.   La redpill è sessista

Alcuni oppositori alla redpill criticano la sua avversione al femminismo, definendo tale teoria come sessista. In particolare si critica l’idea che il femminismo abbia fatto il lavaggio del cervello alla donna (ed alla società intera), portandola a negare ciò che invece desidera e cioè la sottomissione all’uomo ed i tradizionali ruoli di genere.

Ci si domanda: come possono costoso pretendere di sapere cosa vogliono e come dovrebbero comportarsi le donne?

3.   Teoria LMS

Coloro che contrastano la posizione dei redpillati criticano in particolare la teoria LMS: diverse donne affermano che è limitativo sostenere che, nel momento in cui si è alla ricerca di un partner, le uniche di qualità che contano sono soldi, status sociale e bellezza fisica.

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Su questo punto ci troviamo d’accordo poiché vengono completamente eliminati l’influenza della personalità, della fiducia in se stessi, dell’atteggiamento e delle emozioni che sono fondamentali in un qualsiasi rapporto uomo – donna.

Con molta difficoltà si riuscirà ad attrarre qualcuno se al proprio interno si hanno grossi problemi di autostima. Inoltre ci si dimentica che chi da una forte importanza all’aspetto estetico nella valutazione di un potenziale partner è proprio l’uomo.

4.   Bellezza oggettiva

Sempre ricollegandosi alla teoria LMS e più in generale alle tematiche red pill, si afferma che gli uomini più belli hanno più possibilità di attrarre delle donne. Per i redpillati questa è una verità molto semplice e non contestabile.

La critica che viene rivolta riguarda l’impossibilità di una misurazione oggettiva della bellezza, poiché  la questione estetica è soggettiva: ognuno ha dei gusti e predilige determinate caratteristiche piuttosto che altre.

Sui forum redpill molto spesso gli uomini si danno delle valutazioni da 1 a 9/10, valutando anche attori e personaggi famosi di vario tipo. Tuttavia all’interno della stessa comunità non c’è congruenza nell’esprimere giudizi e valori poiché ognuno dice la sua, e questo è del tutto normale perché non esiste un’idea oggettiva di bellezza. Se esistesse tutti i voti convergerebbero a livello matematico.

Infine non si può non menzionare il fatto che anche l’atteggiamento di una persona influisce sulla percezione della bellezza, essere curati e avere fiducia nelle proprie qualità e capacità può far guadagnare dei punti oltre a trasmettere una sensazione positiva.

Scopri di più sul linguaggio del corpo femminile e maschile.

Un abbraccio,

Lo Staff di IN Attraction

 

SE NON CAMBI TU, I TUOI RISULTATI NON CAMBIERANNO MAI!

ULTIMO BOOTCAMP DI SEDUZIONE 2021, JESOLO 6-7-8 AGOSTO - HENRY ISTRUTTORE - POSTI IN ESAURIMENTO

Scopri Ora