Problemi di coppiaPer quanto possa essere forte l’unione e l’amore all’interno di una coppia, prima o poi arriva il momento in cui iniziano a sorgere i problemi.

Quali sono i problemi più comuni, come affrontarli e soprattutto come risolverli?

Non confondere la crisi con i problemi

La crisi ed i problemi sono due cose diverse. I problemi sono legati a determinate tematiche precise e vanno risolti, anche se questi non sono la causa della crisi (nonostante di solito siamo portati a vederla in questo modo).

La crisi normalmente non è mai determinata da un solo evento ma in genere si presenta come la manifestazione di diversi fattori che si sono protratti nel tempo (anche se talvolta ci può essere un evento scatenante come la scoperta di un tradimento). La coppia può ritenersi in crisi quando un evento porta alla luce degli elementi di criticità che minano il rapporto di coppia, ed entrambi i partner sentono un certo malessere. In questo contesto si percepisce un clima di pesantezza all’interno della relazione che si accompagna ad una crescente sensazione di disagio.

Nella realtà dei fatti prima si manifesta la crisi all’interno della coppia e poi emergono i problemi, e questi possono essere visti come un indicatore dello stato della relazione, un sintomo della crisi. Infatti spesso capita che una coppia possa vivere una crisi senza neanche rendersene conto, fino al momento in cui iniziano a presentarsi questi problemi che fungono un po’ da campanello di allarme.

Quindi affinché le cose tra voi due possano tornare a funzionare nel migliore dei modi è opportuno risolvere i problemi e superare la crisi, insieme. Prima si trova il modo di uscire dalla crisi e poi si cerca di risolvere i problemi.

Ad ogni modo tieni sempre bene a mente che tu non puoi costringere il tuo partner a fare ciò che vuoi o quello che tu ritieni giusto. Ne puoi discutere con lui e puoi cercare di trovare un punto di contatto, poi se entrambi decidete di adottare una soluzione comune bene.

Altrimenti tu non puoi forzarlo, puoi solamente fare la tua parte senza aspettarti niente in cambio. Anche se siete una coppia il cambiamento comincia sempre da una parte, quindi se lui non vuole seguirti tu puoi solamente andare avanti sul tuo cammino e fornirgli un buon esempio.

Per ogni problema è possibile trovare una soluzione (ed in questo articolo cerchiamo di analizzare i più comuni) l’importante è focalizzarsi sul trovare delle soluzioni piuttosto che farsi bloccare dal problema (e magari continuare a lamentarsene o attribuire la colpa al partner).

Problemi coniugali di coppia e matrimoniali: la psicologia

Problemi coniugali di coppia e matrimoniali secondo la psicologiaA livello psicologico ci sono alcuni modi di pensare che è bene riconoscere ed eliminare, onde evitare di creare inutili attriti all’interno del rapporto di coppia.

Alcuni pensieri hanno degli effetti devastanti e distruttivi, prenderne consapevolezza è di grandissima importanza se si vuole far sopravvivere la relazione.

La psicologia incoraggia lo sviluppo delle abilità di ascolto, accompagnate da una concreta comprensione di ciò che l’altro sta dicendo, coadiuvate dall’eliminazione dei pensieri e delle frasi tossiche. Ogni persona deve imparare a riconoscere questi pensieri all’interno della propria mente, senza lasciare che questi fuoriescano ed avvelenino il rapporto d’amore:

1. Il giochino del trovare il colpevole

Questo è un gioco poco divertente a cui partecipano molte coppie e che porta con sé solo degli svantaggi. Puntare il dito contro l’altra persona ed attribuirgli la colpa, vedere il partner come colui che ha sempre torto poichè ha sbagliato a fare qualcosa. Biasimarlo ingiustamente per tutti i problemi.

Tutto ciò non serve a nulla, l’obiettivo della vostra discussione non deve essere quello di dimostrare che tu hai ragione ed è colpa sua. Ma piuttosto cercare di trovare una soluzione al problema in questione, tenendo presente che tutti commettono degli errori ed ogni persona fa il suo massimo per quelle che sono le sue condizioni.

2. Conclusioni catastrofiche

Inquadrare in un’ottica negativa ed esagerare le azioni e le conseguenze di quanto compiuto (o non fatto) dal partner. Ad esempio: “hai dimenticato di pagare le bollette ora ci staccheranno l’acqua e questo mese moriremo di freddo”. Tutto questo non fa altro che aumentare la tensione e la pesantezza all’interno del rapporto. Pensa a come può cambiare l’atmosfera se la prendi con leggerezza ed umorismo: “vorrà dire che questo mese ci toccherà comprare qualche candela in più, nel caso rimanessimo al buio…”.

3. Assumere che il partner debba sapere qualcosa

Spesso si utilizza la formula del “dovresti” per far sentire in colpa il proprio partner rimarcando che lui certe cose dovrebbe saperle e provando ad ottenere in questo modo la soddisfazione di un bisogno.

Esempio: “dovresti sapere che non mi piace quando fai così, ci conosciamo da anni, dovresti conoscermi meglio…”.

4. Bianco o nero

Vedere tutto bianco o tutto nero senza scale di grigi e apostrofare il partner come colui che fa sempre la cosa sbagliata, es: “ma è possibile che sbagli sempre tutto!” La volta dopo celebrarlo oltre misura: “sei meraviglioso, mi hai fatto una sorpresa bellissima!”. Anzichè esagerare in tal modo, in un senso o nell’altro, si può provare ad essere un po’ più equilibrati.

5. Smascherare l’imbroglio

Pensare che il partner ci stia nascondendo qualcosa e volerlo superare in astuzia andando a scoprire cosa le sue motivazioni segrete (“si comporta bene perché è sta tramando qualcosa…ma io non mi faccio fregare”).

In questi pensieri possono benissimo esserci alcune verità, la differenza la fa quanto noi ci focalizziamo su di essi e quanto ci facciamo coinvolgere andando a distorcere la realtà, venendo risucchiati in una spirale tossica senza fine.

Come risolvere i problemi di comunicazione nella coppia

Come risolvere i problemi di comunicazione nella coppiaAll’interno di un rapporto di coppia possono sorgere dei problemi causati da una comunicazione poco efficace. Quello che tu puoi fare è cercare di comunicare nella maniera più chiara e trasparente possibile e chiedere al tuo partner di fare altrettanto, chiaramente non lo puoi obbligare (molto dipenderà anche dalla sua mentalità e da come è abituato a fare).

Puoi solamente impegnarti tu per primo e chiedere di venire ascoltato con maggiore attenzione. Puoi cambiare ed offrire – al tuo partner – la migliore versione di te stesso, ed essere di ispirazione in modo tale che la persona a te vicina possa decidere di seguirti ed emularti.

Se il tuo partner ci tiene a te e vuole impegnarsi in questo rapporto, non avrà alcun problema nel cercare di venirti incontro per migliorare l’aspetto comunicativo. Per avere una comunicazione efficace con il tuo partner fai in modo di esprimerti in termini specifici (e non troppo generici, come ad esempio “non ci sei mai quando ho bisogno di te”) evitando di accusarlo o di attaccarlo senza alcun motivo.

Una comunicazione sincera e costruttiva è essenziale all’interno di un rapporto, anche perchè tenersi tutto dentro – magari per paura di parlare – non è la scelta più saggia, questo modo di fare, nel lungo periodo, sedimenta dentro di te un risentimento che prima o tenderà a scoppiare. Se invece trovi il modo di condividere i tuoi bisogni e di confrontarti serenamente, senza nascondere alcunché, l’armonia e la felicità all’interno della coppia non potranno che aumentare.

Problemi di coppia in gravidanza: come affrontarli

Come affrontarli in gravidanzaQuando una donna si trova in gravidanza il clima all’interno della coppia non è sempre tutto rose e fiori. Oltre alle nausee, gli sbalzi umorali e le difficoltà nel muoversi a causa della pancia che cresce, possono sorgere dei problemi all’interno del rapporto poiché l’arrivo del bambino porta ad uno scombussolamento e ad un cambiamento delle routine.

Se all’interno di un rapporto di coppia mancano una forte complicità e sintonia e la fiducia reciproca scarseggia, questi cambiamenti possono portare a degli stati d’ansia e ad un reciproco allontanamento.

Può ad esempio capitare che lui si senta trascurato o lei non si senta sufficientemente amata, o bella agli occhi del partner (il corpo femminile subisce dei cambiamenti e la donna teme, magari anche inconsciamente, di non essere attraente). L’uomo magari rinuncia alla sessualità o si mostra titubante per una sorta di tabù, per paura di fare male alla compagna o al bambino.

Questi problemi molto probabilmente sono sorti prima e la gravidanza li sta solamente portando alla luce. Ecco perché è molto importante discutere fin dal principio delle proprie paure e delle proprie insicurezze, ossia quando si sta programmando la maternità. Se queste cose invece emergono dopo, quindi a gravidanza già avviata, la cosa migliore da fare è quella di parlarne con il partner in maniera onesta e sincera cercando di capire cosa non sta funzionando.

Quando il problema è il tradimento o la gelosia

Molte coppie si trovano a dover affrontare problemi di questo tipo: uno dei due è troppo geloso e/o all’interno del rapporto si è verificato un tradimento.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Vediamo insieme come affrontarli:

1. Superare un tradimento

Perdonare un tradimento è uno dei problemi più grossi e difficili da superare, tu hai tradito il tuo partner o lui ha tradito te ed in questo momento il rapporto di fiducia è ai minimi storici. Chi ha subito il tradimento si trova in uno stato confusionale e non sa bene cosa vuole e se riuscirà mai a perdonare l’altro. Perdonare un tradimento: si può?

Se sei stato tu a tradire la tua partner inizia con il chiedere scusa ed interrogati sui reali motivi che ti hanno portato a tradirla: ci sono dei problemi all’interno del vostro rapporto che non riuscite a risolvere ? Hai deciso di sfogarti provando a cercare una “soluzione esterna”? Ti senti trascurato perché lei dedica troppo tempo alla carriera e ai suoi hobby?

Il sesso può anche essere visto come un modo per dare sfogo alle proprie emozioni negative e alla propria frustrazione, il tradimento infatti può essere un’espressione di questo malessere. Ecco perché è importante riuscire a trovare il proprio equilibrio emotivo.

La prima cosa che dovrai fare per cercare di recuperare il rapporto è quella di farti perdonare ed impegnarti nella ricostruzione della rapporto di fiducia che inevitabilmente è stato minato.

2. La gelosia

La gelosia può creare dei grossi problemi all’interno di un rapporto di coppia, specie se raggiunge dei livelli molto alti. Un po’ di sana gelosia ci sta ed è salutare, ma arrivare a livelli ossessivi e voler mettere sotto controllo il proprio partner, torchiarlo con continue domande o comportamenti che esprimono manie di controllo alla lunga possono far emergere dei fastidi e una certa insofferenza.

Per risolvere questo problema è importante e capire cosa si cela dietro questa gelosia, poiché spesso è sintomo di una bassa autostima. Allora diventa importante risolvere il problema alla radice e lavorare sul rafforzamento della propria autostima.

Quando sono i suoceri

L’interferenza delle famiglie di origine può creare non pochi grattacapi all’interno di un rapporto di coppia.

Innanzitutto occorre cercare di eliminare il più possibile le emozioni negative legate a queste persone onde evitare maggiori litigi. Se tu fai un lavoro con te stesso, dentro di te, e ti impegni per essere felice scegliendo delle emozioni positive, non sarà di certo la tua suocera a farti stare male.

Tu decidi a quali emozioni vuoi dare dimora dentro di te, se hai delle emozioni negative puoi trasformarle in emozioni positive. Quindi tu sei l’unico responsabile delle tue emozioni di come ti senti.

In secondo luogo osserva la situazione in cui ti trovi con distacco e obiettività: quali sono i principali problemi e come poterli risolvere?

Trova un accordo con i suoceri e poni le tue condizioni, stabilisci dei limiti da non superare per non interferire con la vita di coppia (in modo da proteggerla da pressioni esterne).

È importante mettere dei limiti affinché non si verifichino delle invasioni di campo non richieste. Se i suoceri (o anche i tuoi genitori) hanno da ridire su alcune questioni relative alla vita di coppia o alla casa bisogna fermare tutto il prima possibile, poiché le famiglie di origine devono restare fuori dagli spazi della coppia. Limitare la loro ingerenza sarà quindi la strada da percorrere, e questo non significa escludere totalmente ma da loro il giusto peso.

È importante stabilire una forma di equilibrio nei ruoli in famiglia, nel rispetto di tutti e comportandosi con il giusto tatto ed una buona dose di empatia.

Un esercizio che puoi fare è immaginare come tra 25/30 anni i tuoi figli e i loro partner tratteranno te e tua moglie. Come vorresti impostare il rapporto e come vorresti essere trattato? Il modo migliore per relazionarti con i suoceri è quello di trattarli come vorresti essere trattato tu.

Quando sono i soldi

Talvolta delle coppie possono sperimentare dei problemi legati all’aspetto materiale ed economico, e ancora una volta ci sentiamo di suggerire un approccio che vada più in profondità ossia oltre la soluzione più semplice che può essere quella di cercare un nuovo lavoro.

Questo è l’approccio più superficiale, la punta dell’iceberg che fuoriesce dall’oceano… ma cosa c’è sotto?

Forse c’è un problema di mentalità legato al denaro, forse ci sono delle emozioni negative che affondano le loro radici nella paura di trovarsi in difficoltà economiche o il non sentirsi meritevoli di benessere e ricchezza. È da qui che bisogna iniziare ad agire, altrimenti il problema – per quanto tu possa trovare un nuovo lavoro – potrà tornare a farti visita in futuro.

Ovviamente poi bisogna anche trovare delle soluzioni concrete per migliorare la propria situazione finanziaria, dato che i soldi non piovono dal cielo.

Se vi è un problema economico e si sono rimosse tutte le emozioni negative e le convinzioni limitanti legate al denaro, ci si può distaccare e si possono trovare le migliori strategie per poterne uscire al meglio. Se invece sono presenti delle emozioni negative, queste faranno percepire il problema come molto più grave.

Inoltre può esserti d’aiuto iniziare a seguire questi semplici principi di gestione del denaro:

  • spendi meno soldi di quelli che hai: se non puoi permetterti qualcosa non comprarla, non indebitarti. Se hai pochi soldi riduci le spese e compra solo quello che è essenziale, rinuncia a tutto ciò che ora non è indispensabile;
  • tieni un registro di tutte le tue spese: puoi benissimo utilizzare un foglio Excel per annotare come spendi i soldi. In tal modo non vi saranno perdite economiche ingiustificate e potrai sempre sapere dove sono finiti i soldi.

Quali sono i principali, in quali aree si manifestano e a chi rivolgersi

Ogni coppia fa storia a sé stante e può sperimentare diverse tipologie di problemi che abbiamo affrontare in questo articolo. In questo paragrafo vediamo in quali altre aree i problemi possono manifestarsi:

1. La sfera dell’intimità

L’intimità della coppia può essere intesa come il tempo che i due partner passano assieme, scambiandosi affetto ed amore, i momenti in cui si aprono e condividono le proprie idee, emozioni e sentimenti più profondi.

La passione e la sessualità sono due elementi fondamentali che non possono mancare nella vita di coppia, altrimenti si avrà solamente una splendida amicizia.

Tuttavia può capitare che in questa sfera possano esserci dei problemi: il sesso è molto importante all’interno del rapporto nonché una delle principali fonti del piacere. Se una persona non è soddisfatta del livello di intimità sorgeranno degli attriti e pian piano inizierà a sentirsi poco importante o più distaccato dal partner.

Per riuscire a risolvere i problemi che si sperimentano sotto le lenzuola bisogna agire in profondità e andare a scovare quelle che sono le cause più profonde del malessere personale. Questo perché l’intimità è una conseguenza ed un riflesso della propria serenità e del benessere interiore, una persona deve cercare la propria felicità per riuscire a godere a pieno della propria intimità. Si può fare ciò eliminando il più possibile tutte le emozioni negative derivanti dalla paura, che può assumere diverse sfaccettature.

Il problema non sorge in camera da letto ma in tutt’altro luogo, a partire dalla mente: quindi una delle prime cose che è opportuno fare è capire perché si vive tale disagio quando si è insieme (e forse anche quando si è da soli).

Infatti quando si è felici, e si vive una vita serena, tutti i problemi vengono visti in una prospettiva diversa e con confidenza e tranquillità si riesce a risolverli.

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

2. Uno dei due non è più innamorato

L’amore è una questione di scelta, non è un’emozione indipendente dal nostro controllo che svanisce all’improvviso. L’amore è una scelta a cui seguono le varie emozioni ed i vari sentimenti.

Quindi se in qualche modo l’amore si sta affievolendo bisogna tornare a valutare la scelta di amare. L’amore ha bisogno di un sostentamento continuo, di azioni che lo tengano in vita. Se tu ti limiti a guardare quello che succede come uno spettatore senza fare nulla è chiaro che si affievolirà.

Se invece tu ami chi hai vicino incondizionatamente, e senza chiedere o aspettarti nulla in cambio, questo fuoco non si esaurirà mai. Poi il tuo partner è libero di fare come crede, può voler ricambiare o meno. Tu hai il controllo solamente su te stesso.

3. Non andare nella stessa direzione

Affinché la relazione possa essere solida è importante che i due partecipanti si sentano uniti e condividano lo stesso spirito di squadra, così da poter andare contemporaneamente nella stessa direzione, condividendo compiti e responsabilità ed offrendosi mutuo sostegno.

Se uno dei partner non si impegna a dovere o inizia a prendere un percorso alternativo, ecco che cominciano a sorgere degli attriti. La relazione inizia ad essere sulle spalle di un solo partner, che compie la maggior parte degli sforzi e si ritrova a trainare anche l’altro.

Se si vuole costruire un futuro insieme e realizzare dei progetti è importante che ci sia un alto livello di cooperazione.

4. Progetti di coppia

All’interno di una coppia è normale che siano presenti dei progetti che possano consentire al rapporto di evolversi. Tuttavia possono presentarsi delle frizioni inerenti al quando questi progetti devono essere realizzati oppure ci possano essere delle diversità di vedute relative a tematiche di grossa importanza: dove vivere, l’importanza della carriera e della famiglia, avere o meno dei figli, obiettivi prioritari da raggiungere, il peso e la gestione dei soldi.

Alcuni elementi di criticità possono subentrare e cambiare le carte in tavola, magari facendo venire meno dei progetti già stabiliti. Si pensi ad esempio ad una crisi finanziaria che manda in difficoltà la coppia o l’impossibilità di avere figli. I due partner devono riuscire a ritrovare un percorso comune dopo aver superato l’ostacolo. Qualora avessi delle difficoltà a superare tali problematiche e sentissi il bisogno di consultarti con un esperto per trovare il miglior percorso da intraprendere, non esitare a contattarci.

Test

TestPer aiutarti a capire se il tuo rapporto si trova in una fase delicata puoi svolgere questo test: se ci sono un buon numero di risposte che sottolineano una certa distanza dal tuo partner molto probabilmente il vostro rapporto presenta dei problemi che vanno affrontati e risolti:

Quali sono i vostri problemi?

Fatico a riconoscerli: litighiamo sempre più spesso e siamo infelici

Ce ne sono diversi, è difficile sceglierne uno

Si è verificato un tradimento

Non saprei dire

Non è più la stessa persona

Se hai un problema e cerchi di discuterne col partner, come reagisce?

Mi ascolta con attenzione e si impegna

Mi ascolta ma non c’è con la testa

Non presta alcuna attenzione

Mi ignora e non fa nulla di concreto

Come descriveresti il vostro rapporto?

Ci amiamo

Stiamo bene insieme

Siamo arrivati a questo punto e sarebbe un peccato rovinare tutto

Siamo insieme per convenienza

Siamo separati in casa, c’è freddezza

La complicità si sta esaurendo e parliamo sempre meno

Come vanno le cose sotto le lenzuola?

Va molto bene, c’è molta passione

Lo facciamo poco

Ogni tanto succede qualcosa

Praticamente non capita mai

Come sono i rapporti con i suoceri?

Molto buoni, c’è equilibrio e rispetto reciproco

Non li sopporto, sono sempre in mezzo

Fatichiamo a trovare un punto di incontro

Stiamo trovando un punto di equilibrio

Com’è il vostro rapporto col denaro?

Molto buono, siamo benestanti

I problemi finanziari tendono a ripetersi

Non riusciamo ad affrontare l’argomento nè a risolverlo

Siamo senza soldi

Avete mai affrontato o considerato un periodo di pausa nel rapporto?

Si

No

E’ capitato

Più volte

Ci stiamo pensando

Provi rancore e risentimento nei confronti dell’altro?

Si

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Mai

Raramente

Ogni tanto capita

Ripensa ai periodi migliori del vostro rapporto, le emozioni che provi ora sono diverse?

Si decisamente

Non tanto

Prima stavo bene ed ero felice, ora litighiamo solamente

Non è cambiato molto

Un abbraccio,

Lo Staff di IN Attraction

Se non AGISCI non cambia nulla!

ULTIMO POSTO: Scopri il Bootcamp di Seduzione a Milano 5 / 6 Dicembre 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?