Con approccio si intende la possibilità di conoscere nuove persone, ragazzi o ragazze, nei più svariati contesti sociali in modo da dar avvio ad un’interazione.

Se sei finito a leggere questo articolo probabilmente vuoi ampliare le tue conoscenze riguardo l’approccio al fine di poter migliorare e conoscere nuove ragazze.

Prosegui la lettera fino alla fine perchè ti daremo dei validi consigli.

Iniziamo col dire che non esiste un metodo unico ed infallibile, la frasetta magica che ti consentirà di fare l’approccio perfetto per conoscere qualsiasi ragazza.

Ci sono una serie di fattori da tenere in considerazione e da calibrare, in base al contesto, che ci possono aiutare a fare un buon approccio ed una buona interazione. Se vuoi, puoi leggere qualcosa in più per esempio su come flirtare, primo possibile tentativo di approccio.

Approccio

Tipi di approccio

Quali sono le diverse tipologie di approccio? Ce ne sono di diversi e potrai utilizzarli in base alle tue preferenze ed al contesto in cui ti trovi:

1.    Approcci: a caldo e a freddo

Una prima distinzione può essere fatta distinguendo tra approcci a caldo e a freddo:

  • l’approccio a caldo è quando qualcuno, generalmente un conoscente o un tuo amico, ti presenta una donna;
  • l’approccio a freddo consiste nell’andare a parlare una donna che non conosci e con cui non hai nessun legame.

L’approccio a caldo è solitamente quello più diffuso nonché il più semplice, infatti molte persone ampliano il proprio giro di conoscenze semplicemente lasciandosi introdurre da amicizie comuni. Qui non c’è molto da dire: dovrai solo esser curato, presentarti bene e sapere cosa dire.

Tuttavia non sempre possiamo avere l’amico a portata di mano che ci fa conoscere la ragazza di turno, specialmente quando siamo in giro da soli o quando nessuno può introdurci a quella ragazza.

Cosa fare se sei da solo, incontri una ragazza per strada e la vuoi conoscere?

Ecco che gli sugli approcci a freddo ci possono tornare utili.

2.    Approccio a freddo: diretto ed indiretto

La prima fase che dirai alla ragazza è sicuramente importante: dovrai saperti distinguere dalla massa degli altri uomini che l’ha, quasi sicuramente, approcciata in precedenza ed allo stesso tempo incuriosirla e risultare divertente.

Le frasi di apertura della conversazione, con una sconosciuta, solitamente si distinguono in due categorie: le aperture dirette e quelle indirette.

Con APERTURA DIRETTA si intende una frase che manifesta direttamente il tuo interesse alla ragazza, ad esempio: “ti ho vista e sono voluto venire a conoscerti”, “ti ho vista e mi ha colpito questo aspetto di te (sceglie tu quale) quindi ho deciso di venire a parlarti”.

L’approccio INDIRETTO è più camuffato, cioè si approccia la ragazza senza dichiarare apertamente l’interesse per lei, ma la si aggancia con una scusa e poi da lì si cerca di attaccare bottone.

3.    Tre tipi di approcci indiretti

Le aperture indirette a loro volta si dividono in tre categorie.

Vi sono le aperture CONTESTUALI: cioè si utilizza una frase di approccio legata al contesto in cui ci si trova in quel momento. Si può ad esempio commentare una situazione condivisa, cioè ciò che sta succedendo nell’ambiente in cui vi trovate. Ad esempio:

“fa un po’ caldo qui, non ti dispiace se apro un po’ il finestrino?”, “interessante quel libro, anche se non ho apprezzato molto la sua trasposizione filmica”.

Per usarlo sarà fondamentale saper trovare dei possibili ganci:

  • qualcosa che succede intorno a voi o un dettaglio dell’ambiente in cui vi trovate;
  • commentare un’azione della ragazza, ad esempio cosa sta facendo (“hei ma cosa stai bevendo?” – “attenta, spero non ti sei fatta male!”);
  • se la vedi con una faccia strana, puoi far un commento su quello che lei sta pensando (cioè cerchi di indovinare quello a cui sta pensando e dici qualcosa al riguardo).

L’approccio contestuale richiede creatività e spontaneità, e può essere diverso in ogni circostanza. Proprio per questo può risultare molto naturale.

La seconda categoria è la RICHIESTA DI INFORMAZIONI: si utilizza come frase di apertura una domanda con la quale si chiede un’informazione riguardo a qualcosa di specifico, ad esempio: “sai dirmi a che ora inizia il prossimo spettacolo”, “scusa sai dove si trova la gelateria X?”.

Infine l’ultima categoria è quella dell’opener di OPINIONE: si approccia la ragazza chiedendo la sua opinione riguardo ad una tematica particolare. Ad esempio sei in un negozio di abbigliamento e vedi una ragazza che ti piace, potresti afferrare una giacca e andare da lei con la scusa di chiederle cosa ne pensa: “come ti sembra questo colore abbinato a questi pantaloni?”.

La cosa importante negli opener indiretti è quella di riuscire a gestire questo primo argomento di conversazione e poi di fare una giusta e naturale transizione verso una sfera più personale più privata, perché a te in fondo interessa conoscere lei  e non sapere dov’è la via X o il film che ci sarà alle ore 21.00.

Impara la Mentalità del Seduttore, per conquistare TUTTI in modo naturale ed efficiente

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Ricordati sempre di mantenere la conversazione su un tono allegro ma senza eccedere: non devi risultare il pagliaccio di turno. Se riuscirai a trasmettere dei buoni segnali in questa fase di primo contatto e ad incuriosire la ragazza, questa sarà stimolata portare avanti la conversazione con te e magari la cosa potrà svilupparsi dando vita ad un incontro successivo.

Se lei non è interessata ti rifilerà una scusa per liquidarsi, magari risponderà a monosillabi o semplicemente se ne andrà. Ovviamente non abbatterti e non prenderla sul personale, ciò che devi fare è migliorare la tua comunicazione ed il tuo modo di porti quindi continua ad allenarti.

4.    Lo scopo dell’ approccio

L’approccio, in poche parole, consiste nel stabilire un primo contatto (dal vivo) con una ragazza che non conosci così da poter avviare un’ interazione.

Per farlo dovrai compiere due passaggi:

  • catturare l’attenzione della ragazza, in modo che si concentri su di te;
  • suscitare interesse in lei in modo che abbia voglia di rivederti.

5.    L’approccio online

Dopo aver visto come funzionano le dinamiche nell’approccio nel mondo reale, vediamo brevemente come funziona la questione nel mondo virtuale, al giorno d’oggi sempre più diffusa sulle app e social:

Il tuo profilo è importante

Ricordati che lei non ti conosce e l’unica cosa che vedrà di te sarà il tuo profilo e le tue foto, quindi fai in modo che questi siano curati e possano generare un minimo di interesse e di curiosità nella ragazza.

La ragazza di turno esprimerà un giudizio su di te basandosi unicamente su ciò che vede, in assenza di altri elementi (dato che non sei di fronte a lei).

Studia il suo profilo

Prima di scriverle, dai un’occhiata al suo profilo e alle informazioni che lei condivide. Cerca di capire: che luoghi frequenta, che tipo di ragazza è e cosa le piace. In tal modo potrai ricavare alcune informazioni che potranno tornarti utili nella frase d’approccio e nella successiva conversazione.

Puoi approfondire l’argomento leggendo: App per conoscere ragazze

Approccio significato

Come approcciare una ragazza

Ok ora conosci i diversi tipi di approccio, ma come fare nel concreto per approcciare una ragazza? Segui queste indicazioni e cerca di far del tuo meglio:

1.    Saper cogliere l’attimo

Per approcciare è importante essere determinati ed in qualche modo essere anche veloci. Bisogna saper agire alla svelta per evitare che la nostra mente si faccia prendere da pensieri negativi e paranoie, ed allo stesso tempo sfruttare l’occasione (che si ha davanti o si riesce a creare), e che a volte può essere di soli di pochi minuti/secondi, per conoscere quella persona che ci interessa.

2.    Non pensare

Se inizi a pensare rischi di perdere l’attimo e la ragazza finirà per andarsene (o raggiungerà gli amici) prima che tu ti sia deciso ad andarle a parlare.

Sgombra la mente, fa il vuoto ed agisci senza pensare.

3.    Osserva prima di agire

Guarda la ragazza per qualche secondo e cerca di ricavare qualche informazione:

  • è da sola o in compagnia?
  • nota un particolare: cosa ti colpisce di lei?

Magari un dettaglio nel vestire o un suo atteggiamento…potresti utilizzare questo come un possibile gancio per la tua frase di apertura.

In tal modo potrai essere sicuro di avere una tua personale frase d’approccio, personalizzata sul momento per quella ragazza, e non un opener preconfezionato e valido in qualsiasi circostanza. Questo ti renderà originale e spontaneo.

4.    Non avere aspettative

Ricorda: è sempre meglio non avere aspettative. Se parti con delle aspettative riguardo l’esito dell’interazione (ad esempio: devo prenderle il numero di telefono, voglio far instant-date) ci saranno buone chance che ti caricherai di pressione da solo e l’approccio andrà male. Ciò che consigliamo di fare è semplicemente di conoscere la persona e di divertirti nel farlo, poi si vedrà quello che succede.

5.    Ansia d’approccio

Come ben saprai, specialmente se sei alle prime armi, non è così facile avvicinarsi ad una sconosciuta ed attaccare bottone per conoscerla. La tua mente inizierà a farti qualche scherzetto, a trovare mille scuse per non approcciarla.

L’ansia si farà strada nella tua mente fino a bloccarti. Sappi che è una sensazione normale e capita a tutti, con il tempo e la pratica imparerai a gestirla sempre meglio.

Conosci, Seduci, Conquista le donne che desideri. Scopri gratis il manuale per cominciare il tuo percorso seduttivo

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

Infatti quando avrai preso confidenza con la dinamica dell’approccio, dopo aver compiuto la stessa azione centinaia e centinaia di volte, saprai esattamente quello che potrà accadere e ti renderai conto che non può succederti nulla di male. Prenderai così consapevolezza del fatto che non c’è nulla di cui aver paura, al massimo ti prendi un rifiuto e amen.

Per maggiori informazioni puoi leggere questi articoli:

Ansia da approccio: cos’è e come superarla

Guida all’ansia da approccio: come conoscere nuove ragazze

6.    Luoghi dove poter conoscere delle ragazze

Puoi approciare e conoscere nuove ragazze in qualsiasi luogo tu ti trovi, ovviamente è più facile e conveniente fare pratica in luoghi affollati, dove è più probabile trovare un’alta densità di ragazze. Quindi recati in quei posti dove sai di poter incontrare più gente più facilmente.

Eccoti una lista di alcuni luoghi in cui poter approcciare:

  • in un centro commerciale e nei negozi;
  • in ufficio e nella tua università (magari durante la pausa con i tuoi colleghi);
  • al bar o in biblioteca;
  • sull’autobus e sul treno o alla fermata;
  • in palestra ed in qualsiasi attività sportiva;
  • nelle vie più trafficate del centro;
  • feste, eventi e sagre;
  • locali notturni e pub.

E’ importante osservare il contesto in cui ci si trova ed analizzare la situazione del suo complesso per calibrare il comportamento e scegliere l’approccio migliore.

Ci sono alcuni fattori che possono influenzare l’esito e che devi tener presente: ad esempio se la ragazza è occupata in questo momento, se è libera e non ha nulla da fare, se è di fretta o con le amiche, se è in gruppo e ci sono altri uomini (che potrebbero ostacolarti).

7.    Continuare la conversazione dopo l’ approccio

Questo è un problema comune: molti ragazzi non sanno come proseguire dopo aver esordito con un opener.

La soluzione è molto semplice: allacciati a qualsiasi cosa per continuare la conversazione, ad esempio prendendo spunto da quello che lei ti ha detto o da un particolare che hai notato (del suo modo di fare o di vestire).

Mantieni la mente libera e sciolta, così da poter fare dei collegamenti in maniera spontanea ed automatica.

Ciò che dovrai fare, subito dopo la fase di approccio, è iniziare a conoscere la ragazza e far in modo che lei possa conoscere te:

Cosa dire a una ragazza

Di cosa parlare con una ragazza

Approccio sinonimo

Regole e consigli per l’approccio

Segui queste regole di carattere generale per fare una buona prima impressione e per far sì che il tuo approccio posso risultare efficace:

1.    Linguaggio del corpo

Il tuo linguaggio del corpo ed il tuo atteggiamento sicuramente saranno molto importanti quando approcci: il tuo linguaggio del corpo deve lasciar percepire che sei rilassato, aperto verso di lei e dominante. Ovviamente il tutto deve risultare naturale.

Presta attenzione a non posare le mani in tasca, le braccia dietro la schiena o a non tenere le spalle troppo strette.

Fai in modo di occupare spazio intorno a te, sia quanto sei seduto che quando sei in piedi, per tutto il corso dell’interazione ma senza esagerare o assumere delle posizioni strane ed innaturali.

Allo stesso tempo puoi anche osservare il suo linguaggio del corpo per cercare di captare eventuali segnali di interesse o disinteresse.

2.    Il contatto visivo

Nel momento in cui le rivolgi la parola ed inizi una conversazione, guardala negli occhi. All’inizio potrà sembrarti difficile, vuoi per l’imbarazzo, inesperienza o per timidezza.

Ma cerca di esercitarti e di focalizzarti su questa cosa, poiché anche gli occhi sono in grado di comunicare. E guardare per terra o dietro di lei non fa di certo un bell’effetto.

3.    Volume della voce

E’ fondamentale che il tuo volume sia tale da far sì che la ragazza possa sentire la tua voce, specialmente in quei contesti rumorosi (come può essere un locale o una strada molto frequentata).

Non devi urlare, ma il tuo volume deve essere abbastanza alto da poter far percepire la tua voce in maniera chiara.

Fai attenzione, specialmente se sei all’inizio, a non utilizzare un volume troppo basso (una sorta di meccanismo difensivo ed inconscio di protezione), se lei non ti sente o non capisce cosa stai dicendo, difficilmente potrà risponderti o potrà sentirsi attratta.

Infatti, approcciare con un volume appena udibile, ti farà perdere diversi punti in attrattività e la tua azione risulterà meno efficace.

Ecco perché è importante esercitarsi a parlare con un volume più alto, non solo quando si approccia, ma in qualsiasi circostanza.

4.    Tono della voce

Il tono è l’altezza timbrica con la quale si parla, cioè quale nota si tocca con la voce. Il tono può essere acuto, basso o medio.

Il tono è la base dell’espressività e bisogna saperlo usare in tutte le sue sfaccettature così da poter generare diversi tipi di emozioni.

Fai attenzione a non usare sempre lo stesso tono in tutte le frasi, altrimenti potresti trasmettere un messaggio noioso o apatico. Tu invece devi esser in grado di generare delle emozioni.

Il tono della voce è molto importante: a seconda di come lo utilizzi lei ti percepirà in un modo piuttosto che in un altro (vuoi seducente, vuoi poco attraente). Per saperne di più leggi il nostro articolo sulla comunicazione paraverbale.

5.    Congruenza

Nel momento in cui approcci il messaggio che invii deve essere coerente, tanto nel linguaggio del corpo quanto nella comunicazione verbale.

Essere congruenti significa comportarsi in maniera coerente con ciò che si è, senza mettere in mostra un comportamento che non ti appartiene o una recita messa sù per l’occasione (ad esempio se sei timido ed impacciato e fai di tutto per apparire sicuro di te stesso, la ragazza noterà che non sei sincero e c’è qualcosa che non va nella tua comunicazione).

A tal proposito meglio andar da lei e dirle qualcosa di sincero e spontaneo, del tipo: “ti ho vista e ho iniziato a sentire una strana tensione addosso, ma mi sembri una persona interessante per cui ho deciso di venir a parlarti anche se al momento non so bene cosa dirti…comunque piacere”.

In sostanza dovrai essere spontaneo e sincero, comunicare senza indossare una maschera quello che stai sentendo in quel momento.

Non devi seguire degli schemi o studiarti delle frasi ad effetto da ripetere in ogni occasione in modo meccanico. Ovviamente va bene testare ed esercitarsi con più opener e tenerne qualcuno a mente nel caso non si sappia cosa dire.

6.    Spazio personale

Lo spazio personale è quell’area intorno ad una persona, si può dire che sia il suo “spazio privato” in cui fa entrare le persone di sua conoscenza e di cui si fida.

Nel momento in cui la vai ad approcciare cerca di rispettare questo suo spazio personale, perché se ti avvicini troppo rischi di farla sentire a disagio e di farla chiudere (ad esempio ponendo le braccia incrociate o inviandoti dei segnali di disinteresse).

Se percepisci questi segnali, fai un passo indietro così da non farla sentire a disagio.

Fa tua la mentalità solida di Henry. Inizia subito a conoscere e sedurre donne e uomini liberando tutto il tuo potenziale

Scarica i capitoli gratuiti del libro " Mentalità e Seduzione "

All’opposto, se ti trovi molto vicino a lei e noti che la cosa non le dà fastidio e ti lascia fare, questo può sicuramente essere interpretato come un segnale di interesse da parte della ragazza.

7.    Comunicazione verbale

Ossia quello che le comunichi con le tue parole nel momento in cui la vai ad approcciare. Come abbiamo visto ci sono diverse frasi e tipologie di approccio, scegli quella che ti piace di più e non preoccupartene troppo, perché l’opener conta in maniera relativa.

In linea generale, punta su qualcosa di originale e spontaneo, che non dia l’idea di un piano strategico pensato prima.

8.    Sorriso

Se vuoi fare una buona prima impressione, sicuramente un buon sorriso non può mancare. Se fai un approccio tutto serio o triste… capisci da solo che non trasmetterai una bella sensazione.

Ciò non significa che devi tirare fuori un sorriso da clown, basta un sorrisetto accennato.

L’importante è che comunichi che sei una persona positiva, allegra e di buon umore.

L’abilità nell’approccio va affinata provando spesso e con una certa costanza. E’ difficile ottenere subito risultati, soprattutto se alle prime armi, ma con determinazione e pazienza ci si può togliere diverse soddisfazioni arrivando a conoscere molte più ragazze di quante se ne possono conoscere stando chiusi nel proprio circolo sociale.

Ottimi tentativi di approccio sono anche i messaggi di buongiorno e gli sms di buongiorno: provaci!

Un abbraccio,

Lo Staff di IN Attraction

Basta pensieri: AGISCI!

Ultimo posto per il Bootcamp di Seduzione a Jesolo, 7-8-9 Agosto 2020.

Scopri Ora
Apri Chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?